menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pubbliche amministrazioni, modelli intelligenti per la gestione sostenibile del verde urbano

Si sono conclusi mercoledì, nella sede di Informambiente del Comune di Padova, i lavori del primo incontro transnazionale del progetto Ugb, che ha l’obiettivo di predisporre strumenti intelligenti per una pianificazione e gestione integrata degli spazi verdi urbani

Si sono conclusi mercoledì 16 novembre, nella sede di Informambiente del Comune di Padova, i lavori del primo incontro transnazionale del progetto Ugb (Urban green belt, ovvero Cinture verdi urbane) finanziato dal programma europeo Interreg "Central Europe", che ha l’obiettivo di predisporre strumenti intelligenti per una pianificazione e gestione integrata degli spazi verdi urbani, pensato espressamente per le pubbliche amministrazioni.

IL PROGETTO. Tutti i rappresentanti dei partner di progetto, provenienti da 7 Paesi europei, hanno potuto confrontarsi sui risultati di questi primi sei mesi di attività, fondamentali per le fasi successive in programma nell’arco dei prossimi tre anni. Per portare a compimento l’obiettivo di progetto, tre gruppi di lavoro sono incaricati, ciascuno da una prospettiva specifica, di elaborare strumenti di valutazione e progettazione degli spazi verdi, modelli di gestione partecipata e soluzioni per un sistema di governo del territorio.

TECNOLOGIA GIS. Nei prossimi mesi il Comune di Padova lavorerà a stretto contatto con i partner austriaci, sloveni e croati per la messa a punto di una nuova tipologia di indicatori capaci di restituire la complessità delle aree verdi urbane ed il loro valore, sfruttando al meglio le potenzialità offerte dell’ormai diffusa tecnologia Gis (Sistemi informativi territoriali). 

LE PROSPETTIVE. Questo nuovo approccio consentirà di attribuire un valore multifunzionale a queste aree sia in termini ambientali (come ad esempio il contributo delle aree verdi nella mitigazione degli effetti del cambiamento climatico) sia per le ricadute economiche e i benefici sociali esplicitati in una riduzione dei costi per la manutenzione ordinaria o nella creazione di posti di lavoro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Superenalotto: vincite a Noventa Padovana e a Este

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento