menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inquinamento a Padova, se non migliora da lunedì scattano le misure anti-smog

Tra le limitazioni c'è il ivieto di accendere le stufe a pellet e i barbecue

Da lunedì scattano le misure anti-inquinamento, se per più di dieci giorni consecutivi sarà superato il limite di polveri sottili fissato dalla legge. Tra i divieti anche quello di accendere impianti a biomassa (legna, cippato, pellett), il barbecue e i fuochi d’artificio. Previsto il blocco delle auto e moto non catalizzate e l’obbligo di tenere la temperatura degli ambienti al massimo a 19 gradi (con tolleranza di 2°) nelle abitazioni e nei negozi. Se l’emergenza smog dovesse accentuarsi, sono previsti altri due livelli di allerta (arancio e rosso) con norme più severe e multe da 164 euro. Stop ai i veicoli a benzina Euro0 e Euro1, a diesel Euro0, Euro1 ed Euro2, e le moto e scooter a 2 tempi immatricolati prima del 2000 o non omologati ai sensi della direttiva 97/24/Ce fino al 22 dicembre da lunedì a venerdì (8.30-12.30 e 15-18). Potranno circolare i veicoli con motore elettrico o ibrido e quelli alimentati a Gpl o gas metano.

LE STRADE.

Le limitazioni riguardano tutto il territorio comunale, tranne la Zona Industriale, l’anello delle tangenziali, l’area di San Marco (tra c. so Argentina e via Friburgo), viale delle Grazie, raccordo Gandhi, raccordo Ezio Franceschini, via Friburgo, via del Plebiscito, via Luigi Einaudi, corso Stati Uniti, via Chiesanuova, via dei Colli, via Bembo (tratto compreso tra corso Primo Maggio ed il confine del territorio comunale), via G. B. Ricci, via C. Goldoni, via F. Rismondo, via Avanzo, ponte Unità d’Italia, via Guizza, via Pontevigodarzere, via Rocco e via Coppi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Politica

Il neo Presidente Masin: «Natura e turismo, così immagino il Parco Colli. Essere cacciatore non è in antitesi con questo ruolo»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento