menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Via San Francesco, Legambiente: "La via non deve tornare ad essere autostrada urbana"

Il portavoce dell'associazione ambientalista, Passi, critica la riapertura estiva temporanea al traffico della strada in concomitanza con i lavori di pavimentazione di via del Santo

“A Padova le cose provvisorie hanno la strana tendenza a diventare permanenti.  Per cui non ci fidiamo della riapertura, (secondo il Comune temporanea, dal 14 giugno al 14 novembre) al traffico di via San Francesco a partire dall’inizio dei lavori in via del Santo". Ad affermarlo è Lucio Passi, portavoce di Legambiente Padova.

PEDONALIZZAZIONE. “Bisogna ricordare - continua Passi – che quando via San Francesco non era pedonalizzata, ma tuttavia sottoposta ai vincoli della Ztl, giornalmente vi transitavano, dalle 6 alle 22, circa 10mila veicoli, producendo un livello di inquinamento acustico mediamente di 74 decibel, (10 decibel più del limite consentito), e un livello di benzene oltre il valore di legge: 13 microgrammi per metrocubo d’aria. Era di fatto un’autostrada urbana destinata al traffico d’attraversamento. E proprio nei primi anni del 2000 le vibrazioni continue causate dal traffico aumentarono le fessurazioni dell’antico ospedale Francescano, incrinando i vetrini di controllo. Una riapertura, anche temporanea, riporterebbe la strada in quello stato di inquinamento e degrado. Via San Francesco non deve essere aperta neanche temporaneamete al traffico durante i lavori in via del Santo - conclude il portavoce di Legambiente - per la quale auspichiamo rimanga in piedi la proposta di pedonalizzazione".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Padova usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento