Anziani

Anziani attivi = vita in salute: un unico progetto per cinque Comuni della provincia

Focus dunque sul benessere degli anziani, che passa attraverso informazione, consapevolezza, cura, e attività da effettuare insieme. Tutte le info nei cumuni di Carmignano di Brenta, Grantorto, S. Giorgio in Bosco, Villa del Conte e Villafranca Padovana

Una serie di azioni condotte da cinque Comuni per offrire occasioni agli Over 60 di invecchiare bene, mantenendosi attivi, prendendosi cura del loro corpo, dell’alimentazione e contrastare l’isolamento sociale.  E’ questo in sintesi il progetto “Anziani attivi= vita in salute” finanziato dalla regione veneto e promosso e cofinanziato dai Comuni di Carmignano di Brenta (capofila), Grantorto, S. Giorgio in Bosco, Villa del Conte e Villafranca Padovana.

L'adesione al progetto

«La pandemia ci ha messo di fronte alle conseguenze del ‘distanziamento sociale’, accentuando l’isolamento dei nostri anziani che rappresentano quasi un terzo della popolazione – spiega il Vice Sindaco Reggente di Carmignano di Brenta Eric Pasqualon - Ecco dunque che abbiamo deciso di aderire con ancora maggiore impegno alla proposta della Regione, un progetto che proponiamo ormai da diversi anni e che vede un crescente entusiasmo e partecipazione da parte dei nostri concittadini della Terza Età».

Attività fisica, gruppi cammino e infermiere di famiglia

Focus dunque sul benessere degli anziani, che passa attraverso informazione, consapevolezza, cura, e attività da effettuare insieme. Una serie di interventi gratuiti rivolti agli ultra sessantenni con azioni condivise per tutti i territori integrate da un’azione specifica prevista da ogni Comune. In particolare, a Villa del Conte e San Giorgio in Bosco si attiverà l’Infermiere di Famiglia, mentre nei Comuni di Carmignano di brenta, Grantorto e Villafranca padovana si proporranno attività fisica e gruppi cammino.

Gli incontri

Nel programma condiviso, eventi di promozione della salute fisica e mentale, prevenzione delle malattie e contrasto all’isolamento sociale per stimolare l’integrazione nella comunità, che si svolgeranno fino al mese di dicembre 2021. Due gli incontri in ogni Comune sulla sana e corretta alimentazione con un nutrizionista sui temi “Impariamo a seguire uno stile di vita che ci allontani dalla malattia” e “Gestire al meglio le patologie con una corretta alimentazione”. Quindi, la possibilità di prenotare un laboratorio dove sarà possibile cucinare in compagnia sotto la supervisione di uno chef, che creerà un menù gustoso, salutare e personalizzato.

Le conferenze

Nei diversi Comuni si svolgeranno poi alcune conferenze sui temi della salute aperte a tutti i cittadini. «E’ importante che la popolazione di ogni età acquisisca piena consapevolezza delle molteplici dimensioni dell’invecchiamento e della vecchiaia Giacinto Pegoraro, Vicesindaco del Comune di Villa del Conte -  del valore degli anziani come risorsa per la società, dell’importanza della prevenzione delle patologie che più creano problemi nell’avanzare dell’età. Medici e psicologi parleranno dunque di diabete, di come conservare la memoria, di longevità attiva, della gestione dei farmaci, delle tecnologie a domicilio, ma anche di Covid e dell’importanza dei vaccini». 

Anche il corso di ballo

Infine, il corso di ballo, con cinque lezioni di gruppo per ciascun Comune, che spaziano dai balli caraibici ai latino-americani fino alle danze popolari. «Il ballo colleziona più lati positivi di qualsiasi sezione ginnica – conclude Elisa Paiusco, Assessore ai Servizi sanitari e sociali del Comune di Carmignano di B. - La ricerca della coordinazione, la concentrazione nell’imparare ed eseguire i passi, allenano contemporaneamente il corpo e la mente. Movimento fisico e attività mentale combinati possono rivelarsi straordinari nel preservare la giovinezza cerebrale e il buon umore».

Per informazioni sulle date e gli eventi rivolgersi al proprio Comune di residenza.

Foto articolo da comunicato stampa

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anziani attivi = vita in salute: un unico progetto per cinque Comuni della provincia

PadovaOggi è in caricamento