Assegno di cura per anziani: chi ne ha diritto

L'impegnativa di cura domiciliare, abbreviata con la sigla ICD (sostituisce il contributo assegno di cura) prevede l'erogazione di contributi per le cure domiciliari a favore delle persone non autosufficienti. Il contributo mensile è pari a euro 120

L'impegnativa di cura domiciliare, abbreviata con la sigla ICD (sostituisce il contributo assegno di cura) prevede l'erogazione di contributi per le cure domiciliari a favore delle persone non autosufficienti.

Descrizione

L’impegnativa di cura domiciliare è un contributo destinato alle persone non autosufficienti, assistite al proprio domicilio.
Le modalità di erogazione del contributo, sono stabilite dalle Deliberazioni di Giunta Regionale Veneto n. 1338/2013 e n. 1047/2015.
L’ICD di tipo b (impegnativa di cura domiciliare di tipo b) è destinata a persone con basso bisogno assistenziale, verificato dalla rete dei servizi sociali e dal medico di medicina generale, con un valore Isee come sotto specificato.

Requisiti

  • Residenza nel Comune di Padova della persona non autosufficiente; 
  • condizione di non autosufficienza sotto i profili sanitario e sociale che evidenzia la necessità di un particolare supporto di assistenza a domicilio in una o più attività della vita quotidiana; 
  • sufficiente adeguatezza del supporto erogato dalla famiglia, direttamente o indirettamente, e/o dalla rete sociale a copertura delle esigenze della persona (valutata periodicamente da operatori del servizio sociale); 
  • condizione economica della famiglia di cui fa parte la persona non autosufficiente con Isee inferiore a euro 16.700 (o una seconda soglia di euro 23.900 applicata in caso di possesso di prima abitazione e pertinenze come da conteggio allegato “A” della DGR n. 1047/2015).
    Ogni anno l’Isee dovrà essere rinnovato.

Chi può chiedere il contributo

  • La persona non autosufficiente, o il suo legale rappresentante (tutore, curatore, amministratore di sostegno ai sensi della Legge 6/2004);
  • un familiare anche non convivente della persona non autosufficiente;
  • una persona, preferibilmente convivente, di cui il servizio sociale accerti che provvede effettivamente a garantire adeguata assistenza alla persona non autosufficiente.

Documentazione da presentare

La documentazione può essere presentata al Centro servizi territoriali – Cst di riferimento in base alla residenza o presso l’Ufficio Famiglia di via del Carmine, 13 - Padova.

Pagamento del contributo

In seguito alla presentazione della domanda, completa di scheda Svama e Isee in corso di validità, verrà stabilita l’eventuale idoneità e attribuito il punteggio che determina la posizione nella graduatoria gestita dall’Ulss.
Il contributo sarà erogato in base a questa graduatoria fino al raggiungimento del numero di impegnative stabilite dalla Regione del Veneto.

Il pagamento verrà effettuato nell’IBAN comunicato nella domanda (per la quota maturata dalla data di inserimento nella graduatoria), ogni 6 mesi ed in via posticipata, per cui il primo semestre dell’anno verrà liquidato nel mese di ottobre-novembre e il secondo semestre verrà liquidato nel mese di aprile-maggio dell’anno successivo.

Il contributo mensile è pari a euro 120.

Obblighi del beneficiario o del richiedente il contributo

I servizi sociali, previo contatto con la persona di riferimento, effettueranno dei controlli periodici per verificare la qualità dell’assistenza prestata a domicilio al beneficiario dell’ICD, tramite la compilazione di una lista di indicatori, e ogni tre anni provvederanno, unitamente al medico di base, all’aggiornamento della scheda Svama semplificata.
Sarà obbligo del richiedente o della persona di riferimento comunicare tempestivamente le variazioni intervenute rispetto ai dati comunicati nella domanda.
In particolare devono essere comunicati i seguenti eventi riguardanti la persona non autosufficiente:

  • ingresso in una struttura residenziale a titolo definitivo;
  • periodo di ricovero temporaneo in struttura residenziale;
  • decesso: in questo caso gli eredi devono far pervenire agli uffici comunali la “liberatoria eredi”, utilizzando l'apposito modulo scaricabile nella sezione “Link” di questa pagina;
  • variazioni rilevanti e stabili del livello di autonomia e del livello delle prestazioni offerte alla persona non autosufficiente (queste variazioni saranno verificate dal Servizio Sociale);
  • cambiamento di indirizzo di residenza o di domicilio;
  • cambiamento della persona di riferimento, o dei recapiti telefonici;
  • variazioni del soggetto delegato alla riscossione del beneficio, o le variazioni che dovessero esserci nell’IBAN.

Annualmente deve essere aggiornata l’attestazione Isee tramite i Caaf.

Altre tipologie di impegnativa di cura domiciliare

Esistono anche le seguenti altre tipologie di ICD, gestite dall’Ulss:

  • ICDm per persone con medio bisogno assistenziale verificato dal distretto socio sanitario, con presenza di demenze di tutti i tipi con gravi disturbi comportamentali;
  • ICDa per persone con alto bisogno assistenziale verificato dal distretto sanitario, con disabilità gravissime e in condizioni di dipendenza vitale da apparecchiature elettromedicali che necessitano a domicilio di assistenza continua nelle 24 ore;
  • ICDf  per persone con grave disabilità psichica e intellettiva;
  • ICDp per persone con grave disabilità fisico-motoria.

Per queste tipologie ICD ci si deve rivolgere al Distretto Socio-Sanitario di appartenenza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Normativa di riferimento

Riferimenti

servizio contributi regionali - ufficio infanzia, adolescenza e famiglia - Settore Servizi Sociali - Comune di Padova
Luogo via del Carmine, 13 - 35137 Padova
Telefono 049 8205907 da lunedì a venerdì dalle 8 alle 13
Fax 049 8207121
Orario ricevimento: martedì e giovedì dalle 9 alle 11
Email ufficiofamiglia@comune.padova.it
Responsabile del procedimento dott.ssa Bianca Ceresa
Sostituto del responsabile del procedimento dott.ssa Sara Bertoldo

Link utili

Info web

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Formaggi a Villa Contarini, giardini aperti, visite, spettacoli e sagre: il weekend a Padova

  • Focolaio all'asilo notturno del Torresino: 30 positivi al covid su 82 ospiti

  • Occhio al semaforo: attivata la sperimentazione di un nuovo T-Red a Padova

  • I cani da adottare a Padova: tutti i cuccioli da accogliere in casa

  • Perde il controllo della sua barca dopo un'onda anomala: muore idraulico padovano

  • Focolaio del Torresino: una persona positiva tenta la fuga, le forze dell'ordine lo bloccano (Video)

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento