Adottare un figlio: come e dove presentare la domanda

Di seguito i requisiti per adottare un bambino e procedura da seguire, info da padovanet.it

Per presentare domanda di adozione, nazionale e/o internazionale, ci si rivolge all'equipe adozioni dell'Azienda Ulss 16 di Padova. L'equipe accompagna le coppie nel percorso dell'adozione ed è costituita da operatori specializzati dei consultori familiari distrettuali.
La modulistica necessaria, da far pervenire al Tribunale per i minorenni (vedi sezione "Link utili" di questa pagina), viene fornita dall'equipe adozioni.

Requisiti

I coniugi che decidono di adottare un minore devono:

  • essere sposati da almeno 3 anni, o devono raggiungano tale periodo sommando alla durata del matrimonio il periodo di convivenza prematrimoniale;
  • essere idonei ad educare, istruire il minore, ed in grado di mantenerlo;
  • avere un'età che superi di almeno 18 ma non superi più di 45 anni l'età dell'adottando.

Modalità

Dopo aver seguito il percorso informativo e formativo proposto dall'equipe adozione la coppia deve presentare, al Tribunale per i minorenni, la propria dichiarazione di disponibilità all’adozione nazionale, internazionale o ad entrambe.
Il Tribunale per i minorenni dispone dunque l’esecuzione (art. 57 L. n. 184 del 1983) di adeguate indagini da effettuarsi tramite l'equipe adozione.

L’indagine deve riguardare in particolare:

  1. attitudine a educare il minore, la situazione personale ed economica, la salute, l’ambiente familiare;
  2. i motivi per i quali si desidera adottare un minore;
  3. la personalità del minore;
  4. la possibilità di idonea convivenza, tenendo conto della personalità dell’adottante e del minore.

Per quanto riguarda i servizi locali, la Asl della zona di residenza della famiglia avvia, tramite i propri psicologi e assistenti sociali, dei colloqui preliminari; alla fine viene redatta una relazione psico-sociale riguardante i coniugi.
La pratica di adozione, così completata, viene ora considerata ai fini dell'abbinamento della coppia con un minore dichiarato in stato di abbandono. Individuate le caratteristiche della coppia che meglio può rispondere alle esigenze di quel bambino e a seguito della loro accettazione segue l'incontro con il minore, in istituto o presso l'ospedale dove è ricoverato.

La prima fase del rapporto di adozione è quella dell'affidamento preadottivo, che dura solitamente un anno. L'affidamento preadottivo è sempre previsto per le adozioni nazionali, mentre per le adozioni internazionali è previsto solo per alcuni Paesi.
Al termine dell'anno di affidamento preadottivo, i servizi sociali devono inviare una relazione al Tribunale per i minorenni che, preso atto della buona evoluzione del rapporto tra coppia e minore, sentito il parere del tutore del minore, dichiara l'adozione definitiva ovvero, in considerazione di eventuali difficoltà evidenziate dalle informazioni degli stessi servizi locali, proroga l'affido disponendo gli interventi più opportuni per garantire il pieno inserimento del bambino in famiglia.

La procedura si conclude con l'ordine, da parte del Tribunale per i minorenni, di trascrizione del provvedimento di adozione nei registri dello stato civile.
Con la trascrizione il minore diventa definitivamente un membro a tutti gli effetti della nuova famiglia.

Costo

I documenti per uso adozione sono esenti dalle imposte di bollo e di registro e da ogni spesa, tassa e diritto dovuti ai pubblici uffici.

Normativa di riferimento

  • D.P.R. n. 108 dell'8 giugno 2007 "Regolamento recante riordino della Commissione per le adozioni internazionali".
  • L. n. 149 del 28 marzo 2001 "Modifiche alla Legge 4 maggio 1983, n. 184 recante disciplina dell'adozione e dell'affidamento dei minori".
  • L. n. 476 del 31 dicembre 1998 "Ratifica ed esecuzione della Convenzione per la tutela dei minori e la cooperazione in materia di adozione internazionale".

Per informazioni

  • Equipe adozioni - Ulss 16 di Padova 
    Complesso socio-sanitario dei Colli, via dei Colli, 4 - 35143 Padova
    telefono 049 8216116
    fax 049 8216120
    email adozioni.ulss16@sanita.padova.it
    sito www.ulss16.padova.it
  • Commissione per le adozioni internazionali - "Linea Cai - per la comunicazione, l'ascolto e l'informazione"
    numero verde 800 002 393
    orario: da lunedì a venerdì, dalle 10:00 alle 13:00
    fax 06 67792167
    email lineacai@palazzochigi.it

Ulteriori approfondimenti

Adozione a distanza

Una forma di solidarietà a favore della famiglie e dei bambini dei paesi in via di sviluppo

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Formaggi a Villa Contarini, giardini aperti, visite, spettacoli e sagre: il weekend a Padova

  • Focolaio all'asilo notturno del Torresino: 30 positivi al covid su 82 ospiti

  • Occhio al semaforo: attivata la sperimentazione di un nuovo T-Red a Padova

  • Perde il controllo della sua barca dopo un'onda anomala: muore idraulico padovano

  • Clienti nel magazzino per sniffare cocaina tra una portata e l'altra: ristoratore in manette

  • Focolaio del Torresino: una persona positiva tenta la fuga, le forze dell'ordine lo bloccano (Video)

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento