rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Lavoro San Pietro in Gu

San Pietro in Gu, inaugurato lo sportello lavoro sperimentale

Soranzo: «Questo nuovo servizio sperimentale permetterà ai cittadini di San Pietro in Gù e di questo territorio di beneficiare ‘a km0’ dei servizi di incrocio tra la domanda e l’offerta di un’occupazione erogati dai Centri per l’Impiego e da Veneto Lavoro»

«Questo nuovo servizio sperimentale permetterà ai cittadini di San Pietro in Gù e di questo territorio di beneficiare ‘a km0’ dei servizi di incrocio tra la domanda e l’offerta di un’occupazione erogati dai Centri per l’Impiego e da Veneto Lavoro: non solo dunque agevolerà disoccupati e inattivi nella ricerca di un impiego, ma anche le aziende attualmente alla ricerca di nuova forza lavoro. Non posso che plaudere a questa azione di buona amministrazione messa in campo dal Sindaco Paolo Polati e dalla sua Amministrazione nell’interesse dei propri concittadini». Così il Consigliere regionale padovano di ‘Fratelli d’Italia – Giorgia Meloni’ Enoch Soranzo, plaudendo all’attivazione dello sportello sperimentale dei Centro per l’Impiego di Veneto Lavoro a San Pietro in Gù, presso i locali del Centro Culturale Comunale siti in piazza Prandina, aperto ogni lunedì mattina a partire dallo scorso 6 dicembre 2021.

Donazzan

Presenti oggi domenica 19 dicembre 2021 all’inaugurazione l’assessore regionale al lavoro del Veneto Elena Donazzan, il Direttore di Veneto Lavoro Tiziano Barone, il Consigliere provinciale Fabio Miotti, oltre al Sindaco Paolo Polati e alla sua Amministrazione comunale guadense. «Veneto Lavoro sta investendo molto nel potenziamento di questi servizi di prossimità tramite la firma di apposite convenzioni sottoscritte con le amministrazioni comunali: si tratta di investimenti giusti, che operano nella direzione di accompagnare l’utenza al lavoro che c’è e alle politiche attive che funzionano, in linea con l’operato che ha da sempre contraddistinto l’Assessore al Lavoro Elena Donazzan ed il Direttore di Veneto Lavoro Tiziano Barone» aggiunge Soranzo.

Veneto lavoro

«L’ente strumentale Veneto Lavoro dimostra ancora una volta la sua centralità nel buon governo delle politiche attive, anche tramite questo avvicinamento ai cittadini e alle aziende” aggiunge ancora Soranzo, che conclude “una centralità destinata ad aumentare ben presto con l’avvio del Sistema informativo lavoro e sociale (SILS), un progetto di legge recentemente licenziato dalla Sesta Commissione e che presto approderà in Consiglio regionale del Veneto, che potenzierà la capacità della Regione del Veneto di analizzare i fabbisogni sociali dei nostri territori fornendo uno strumento utile per pianificare in maniera efficace le politiche e gli interventi dei servizi sociali e del lavoro».


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Pietro in Gu, inaugurato lo sportello lavoro sperimentale

PadovaOggi è in caricamento