Dove richiedere contrassegno disabilità a Padova

Per la sosta e la circolazione in zona a traffico limitato (Ztl) dei veicoli che trasportano disabili ecco tutte le info utili dal sito padovanet.it

Il contrassegno per disabili ha lo scopo di agevolare la mobilità delle persone con impedita o sensibilmente ridotta capacità di deambulazione e delle persone non vedenti.

Il contrassegno consente ai disabili di:

  • circolare nelle corsie preferenziali riservate ai mezzi pubblici e ai taxi;
  • circolare nelle aree pedonali, sempre che non sia stato disposto espresso divieto;
  • circolare nelle zone a traffico limitato (Ztl);
  • circolare nel caso di sospensione o limitazione della circolazione per motivi di sicurezza pubblica o inquinamento;
  • sostare negli appositi spazi riservati ai veicoli delle persone disabili, tranne nelle aree di parcheggio "personalizzate";
  • sostare nelle zone a traffico limitato (Ztl);
  • sostare senza limitazioni di tempo nelle aree di parcheggio a tempo determinato;
  • sostare nelle zone di divieto o limitazione di sosta, purchè ciò non costituisca grave intralcio alla circolazione, ad eccezione delle aree in cui è esposto il pannello integrativo di zona di rimozione;
  • disporre di aree gratuite, riservate, nei parcheggi o nelle zone attrezzate per la sosta con dispositivi di controllo della durata della sosta (parcometri) o con custodia dei veicoli. In queste zone deve infatti essere riservato ai disabili almeno un posto ogni 50 o frazione di 50 posti disponibili. I posti riservati ai titolari del contrassegno sono caratterizzati da segnaletica orizzontale di colore giallo, con apposito pittogramma identificativo;
  • essere esonerati dal pagamento della tariffa oraria in alcuni parcheggi pubblici a raso a pagamento - ordinanza.

Il contrassegno non consente:

Il contrassegno NON CONSENTE la deroga ai divieti di sosta previsti negli articoli 157, 158 e da altre disposizioni del Codice della strada in cui sia prevista la rimozione o il blocco dei veicoli e in casi in cui il veicolo reca grave intralcio alla circolazione, ad esempio:

  • sosta su strada a senso unico senza spazio sufficiente al transito dei veicoli (almeno 3 metri);
  • sosta su passaggio o attraversamento pedonale;
  • sosta in prossimità o corrispondenza di un intersezione stradale (a meno di 5 metri dall'incrocio);
  • sosta in corrispondenza di dosso o curva;
  • sosta in prossimità o corrispondenza di segnali stradali verticali o semaforici tali da impedirne la vista;
  • sosta in corrispondenza di segnali orizzontali di preselezione e lungo le corsie di canalizzazione;
  • sosta allo sbocco dei passi carrabili;
  • sosta sul marciapiede;
  • sosta in seconda fila o davanti ai cassonetti per i rifiuti urbani;
  • sosta negli stalli riservati ad altre categorie di veicoli, per es.: motocicli e ciclomotori, aree riservate agli autocarri per carico e scarico e spazi riservati ai residenti in zone di rilevanza urbanistica.

In tutti questi casi, quando sul veicolo è esposto il contrassegno disabili, non si ha il blocco o la rimozione del veicolo, ma in caso di grave intralcio o pericolo alla circolazione è consentito lo spostamento in un'area limitrofa sicura.

Il contrassegno disabili è strettamente personale (utilizzabile quindi solo in presenza dell'intestatario), non è vincolato ad uno specifico veicolo e ha valore su tutto il territorio dell'Unione europea (contrassegno di colore blu).
Il vecchio contrassegno disabili, di colore arancione, ha valore solo sul territorio nazionale. Verrà sostituito con quello di colore blu, valido su tutto il territorio dell'Unione Europea, entro 3 anni dalla data di entrata in vigore del Dpr 151 del 30/07/2012.

Il contrassegno deve essere esposto in originale, in modo ben visibile, sul parabrezza anteriore del veicolo a servizio della persona disabile.

Chi lo può richiedere

Per richiedere il contrassegno è necessario possedere i seguenti requisiti:

  • essere in possesso del certificato d'invalidità, rilasciato dall'Ufficio medico legale dell'Azienda Sanitaria Locale di appartenenza, dalla quale risulti che nella visita medica è stato espressamente accertato che la persona per la quale viene chiesta l'autorizzazione ha effettiva capacità di deambulazione impedita o sensibilmente ridotta oppure la condizione di cecità assoluta o non vedente (residuo non superiore 1/10);
  • essere residente a Padova.

Come richiederlo

ATTENZIONE: a seguito dell'introduzione del nuovo contrassegno di parcheggio per persone invalide conforme al modello previsto dalle raccomandazioni del Consiglio dell'Unione Europea (n.98/376/Ce del 04/06/1998 n. 151, modello europeo di colore blu) - sono variate le modalità di rilascio. In particolare è necessario che il disabile si rechi di persona all'ufficio Ztl per apporre la firma sul contrassegno.
I vecchi contrassegni disabili, di colore arancione, verranno progressivamente sostituiti, entro 3 anni dalla data di entrata in vigore della Legge, con quelli di tipo europeo, di colore blu.

Il richiedente deve presentarsi, di persona, presso l'ufficio Ztl munito di:

  • documento d'identità in corso di validità
  • n. 2 fototessera recenti
  • certificato rilasciato, in data recente, dall'Ufficio medico legale dell'Azienda Sanitaria Locale, che attesti la capacità sensibilmente ridotta di deambulazione, oppure la cecità totale o la condizione di non vedente (con residuo visivo non superiore a 1/10), ai sensi dell'art. 381 commi 2 e 3 del Regolamento di esecuzione del nuovo Codice della Strada (DPR 16/12/1992 n. 495) in combinato disposto con il DPR 503 del 24/7/1996, come modificato dal DPR 30/07/2012 n. 151.

Visita medica necessaria per ottenere il contrassegno

Per prenotare la visita o ottenere le necessarie informazioni è necessario chiamare il Cup dell'Azienda ospedaliera Ulss 16 al numero 840000664.
Ai fine del rilascio del contrassegno disabili si deve richiedere la prenotazione di una visita medica finalizzata all'accertamento della riduzione della capacità di deambulazione.
Approfondimenti 

Richiesta di contrassegno per invalidità temporanea

Le persone invalide a tempo determinato, in conseguenza di infortunio o per altre cause patologiche, in possesso della relativa certificazione medica rilasciata dal Servizio di igiene pubblica dell'Ulss 16 (con prenotazione attraverso il Cup dell'Azienda ospedaliera al numero 840000664), devono presentarsi all'ufficio Ztl munite di documento di identità in corso di validità, n. 2 fototessera e del certificato temporaneo di invalidità.
La validità del contrassegno temporaneo coincide con quella indicata sul certificato di invalidità temporanea.
Anche le autorizzazioni temporanee possono essere rinnovate a seguito di certificazione medica rilasciata dall'Ufficio Medico Legale dell'Azienda Sanitaria Locale di appartenenza.
La durata della validità può variare dai sei mesi a un anno. Se l'ufficio dell'Ulss non segnala alcun termine relativo alla validità, il certificato è valido cinque anni.

Tempi del rilascio e costi

Il rilascio del contrassegno, in presenza di tutta la documentazione necessaria, è immediato.
Il contrassegno è gratuito.

Validità e rinnovo

Il contrassegno ha validità 5 anni. Per il rinnovo è necessario che il titolare si rechi, di persona, all'ufficio Ztl con il contrassegno scaduto e con un certificato rilasciato dal medico di base che confermi il persistere delle condizioni sanitarie che hanno dato luogo al rilascio e con n. 2 fototessera recenti.
Per il rinnovo dei contrassegni temporanei è necessario produrre un ulteriore certificazione medica rilasciata dall'Ufficio medico legale dell'Azienda Sanitaria Locale.

Sosta dei veicoli e spazi di sosta personalizzati

I veicoli al servizio di persone disabili, che portano esposto il contrassegno disabili, possono sostare nelle aree di parcheggio a tempo determinato senza rispettare i limiti di tempo previsti.

Divieti e modalità relativi alla sosta sono descritti nella pagina "Aree di sosta per veicoli di persone disabili".

Occupazione abusiva degli spazi

In caso di occupazione abusiva degli spazi di sosta riservati ai veicoli a servizio dei disabili, è possibile richiedere l'intervento della Polizia Municipale chiamando la centrale operativa al numero 049 8205100.

Disciplina varchi elettronici della Ztl

Con l'installazione dei varchi elettronici le persone disabili in possesso del contrassegno, anche non residenti a Padova, che hanno necessità di accedere alla zona a traffico limitato del centro storico, devono comunicare all'ufficio Ztl il numero di targa del veicolo seguendo una delle procedure di seguito indicate, a seconda che la persona disabile sia o meno residente a Padova.

RESIDENTI a Padova
All'atto del rilascio del contrassegno il disabile comunica all'ufficio Ztl, i numeri di targa dei veicoli che intende abitualmente utilizzare (fino ad un massimo di 2).
In caso di utilizzo di veicolo diverso da quello già autorizzato al transito in Ztl, è necessario comunicare all'ufficio Ztl la nuova targa via email a zonablu@comune.padova.it, utilizzando l'apposito modulo, anche a posteriori, nelle 48 ore successive al transito.

NON RESIDENTE A PADOVA CHE DEVE ACCEDERE ABITUALMENTE (almeno una volta la settimana) ALLA ZTL
Accedendo al Portale istanze online oppure inviando una email a zonablu@comune.padova.it, il titolare del contrassegno disabili comunica all'ufficio Ztl i numeri di targa dei veicoli che intende abitualmente utilizzare (fino ad un massimo di 2). I veicoli verranno autorizzati al transito in ztl fino alla data di scadenza del contrassegno. Una volta ottenuto il rinnovo presso il Comune di residenza, è necessario comunicare la nuova scadenza all'ufficio ztl con le stesse modalità sopra descritte.
In caso di utilizzo di veicolo diverso da quello già autorizzato al transito in Ztl, è necessario comunicare all'ufficio Ztl la nuova targa via email a zonablu@comune.padova.it, utilizzando l'apposito modulo, anche a posteriori nelle 48 ore successive al transito.

NON RESIDENTE A PADOVA CHE DEVE ACCEDERE SOLO SALTUARIAMENTE (meno di una volta la settimana) ALLA ZTL
Entro le 48 ore successive al transito, il disabile comunica all'ufficio Ztl, tramite email a zonablu@comune.padova.it, utilizzando l'apposito modulo, il numero di targa del veicolo con cui è entrato in Ztl.

Normativa di riferimento

  • D.P.R. n. 151 del 30 luglio 2012 "Regolamento recante modifiche al D.P.R. 16 dicembre 1992 n. 495 concernente il regolamento di esecuzione e attuazione del Nuovo Codice della Strada, in materia di strutture, contrassegno e segnaletica per facilitare la mobilità delle persone invalide".
  • Ordinanza n.38096/83 del 7 febbraio 2008 "Disciplina della zona a traffico limitato del centro storico".  
  • D.P.R. n. 503 del 24 luglio 1996 "Regolamento recante norme per l'eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici, spazi e servizi pubblici."
  • D.P.R. n. 495 del 16 dicembre 1992 "Regolamento di esecuzione e di attuazione del nuovo codice della strada".
  • D.Lgs. n. 285, art. 118, del 30 aprile 1992 "Nuovo codice della strada" e successive modifiche e integrazioni.

Per informazioni

ATTENZIONE: a seguito delle misure introdotte per il contenimento del Coronavirus, l'ufficio riceve solo su appuntamento (prenotazione appuntamento online). E' possibile contattare l'ufficio solo via email (zonablu@comune.padova.it) o telefono.    

RILASCIO CONTRASSEGNI PERSONE DISABILI E REGOLARIZZAZIONE DEL TRANSITO ENTRO LE 48 ORE:
ufficio disciplina ztl, via Vicenza, 10a int. 1 - Padova
call center 049 2010066 (da lunedì a venerdì dalle 8:00 alle 12:00)
orario di apertura al pubblico: lunedì, mercoledì, giovedì, venerdì dalle 9:00 alle 12:00, martedì dalle 10:00 alle 13:00
è possibile anche prenotare online l'appuntamento - PRENOTAZIONE APPUNTAMENTI 
e-mail zonablu@comune.padova.it 
pec mobilita@pec.comune.padova.it
responsabile del procedimento: istruttore direttivo amministrativo Massimo Salmaso

Per invio documentazione tramite posta: Ufficio Postale Padova Centro casella postale aperta 35122 Padova​

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Informazioni

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto tornando a casa, diciottenne Padovano perde la vita

  • Caccia senza licenza e in giorno di silenzio venatorio: denunciato 71enne

  • Live - Nuovo Dpcm in arrivo nel weekend: si va verso il coprifuoco

  • Coronavirus, Crisanti: «Siamo in un mare in tempesta. Secondo lockdown? Sarebbe inutile»

  • Coronavirus, Zaia: «Stiamo iniziando a entrare nel vivo della battaglia»

  • A piedi lungo la tangenziale, giovane viene investito all'alba: è grave

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento