rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Viabilità

Arriva il superblocco alla Guizza. Da lunedì prossimo le modifiche alla vibilità

Sabato è previsto un evento in quartiere per informare i cittadini sul progetto per migliorare la viabilità e l’arredo urbano di una porzione del quartiere, quella compresa tra via Testi e via Guizza, in particolar modo nei pressi della scuola primaria G.Ricci Curbastro

Inizia la realizzazione della SuperGuizza, il progetto per migliorare la viabilità e l’arredo urbano di una porzione del quartiere, quella compresa tra via Testi e via Guizza, in particolar modo nei pressi della scuola primaria G.Ricci Curbastro. Gli obiettivi sono la miglior fruibilità degli spazi del quartiere, maggiore sostenibilità ambientale e l’aumento della sicurezza, con particolare riferimento a bambini e bambine che frequentano la scuola. Il riordino degli spazi, inoltre va nella direzione del miglioramento della qualità della vita e delle relazioni interpersonali.

Che cos'è la SuperGuizza

Attuare la SuperGuizza significa ridisegnare la mobilità di un quartiere con particolare attenzione all’ottimizzazione dello spazio urbano, garantendo una migliore accessibilità, incentivando la mobilità dolce e introducendo degli elementi di arredo urbano per una migliore vivibilità del quartiere. Il progetto verrà attuato in diverse fasi: si inizia con l’istituzione di sensi unici di marcia in alcune vie attualmente a doppio senso per riorganizzare gli accessi veicolari a quella che in una seconda fase sarà zona 30km/h, e per favorire il controllo ed il monitoraggio del traffico. Inoltre si rende pedonale il tratto di via Tassoni di fronte alla scuola (quello in rosa nella mappa).

Seconda fase

In una seconda fase, dopo aver monitorato gli effetti del primo intervento, si procederà con gli interventi più strutturali come la razionalizzazione degli stalli di sosta e la delimitazione fisica dell’area pedonale davanti alla scuola (verrà rialzata), oltre che con il nuovo arredo urbano.

L'ordinanza

Nello specifico, l’ordinanza che verrà emessa e sarà in vigore dalla mattina di lunedì 11 ottobre, e prevede:

- l’istituzione del divieto di transito agli autocarri nella zona, eccetto i mezzi per l’allestimento del mercato settimanale di piazzale Cuoco;

- l’istituzione del divieto di transito di fronte alla scuola, nell’area tra la scuola e il campetto (area che verrà successivamente rialzata).

- l’istituzione del senso unico di circolazione nelle seguenti vie:

Vittorio Alfieri, tratto tra via Monti e via Chiabrera,

Annibale Caro, tratto tra via Metastasio e via Monti (sarà realizzata in un secondo momento)

Antonio Genovesi, tratto compreso tra il civico 2c e via Tassoni,

Paolo Rolli, con direzione di marcia da via Genovesi a via Chiabrera;

Alessandro Tassoni, nei tratti tra via Chiabrera e via Testi, tra le due intersezioni con via Filangieri, nel ramo secondario tra via Filangieri e via Testi adducente al parcheggio per autovetture,

Fulvio Testi, tratto compreso tra via Tassoni e via Guidi.

L'evento

Per informare al meglio cittadine e cittadini residenti, sabato 9 ottobre, si terranno diverse iniziative. Dalle 7,30 alle 9,15, di fronte alla scuola Ricci Curbastro, ci saranno attività di animazione con il coinvolgimento di bambini e genitori, con l’obiettivo di creare zone neutre e sicure per raggiungere a piedi la scuola. I bambini e le bambine saranno coinvolti in un gioco che permetterà capire quali saranno gli interventi che saranno realizzati e che permetteranno, questo sabato, di fare attività motoria in sicurezza prima dell’entrata a scuola. In quell’occasione ai genitori verranno illustrate tutte le opportunità che si possono avere per evitare di portare i bambini a scuola in auto, a partire dal Piedibus. La scuola Ricci Curbastro è una delle prime scuole in cui è stato attivato un Piedibus a Padova. Da qualche anno l’iniziativa, che dipende dalla volontà dei genitori di bambine e bambini frequentanti la scuola, è sospesa e in questa occasione verrà fatta promozione all’iniziativa. Una volta terminate le attività davanti alla scuola, verrà allestito un punto informativo in Piazzale Cuoco, dove cittadine e cittadini potranno chiedere informazioni ai tecnici sulle novità che verranno introdotte, in modo da fugare ogni dubbio. Lunedì 11, al mattino, verranno scoperti i segnali stradali con le nuove indicazioni già apposti in quartiere nei giorni scorsi. Sarà presente la polizia locale per spiegare ulteriormente le modifiche e supportare i cittadini e le cittadine verso questi piccoli cambiamenti.

Ragona

L'assessore all'urbanistica, Andrea Ragona: «Abbiamo scelto di portare avanti questo progetto, parte di un bando europeo e iniziato dall’allora vicesindaco Arturo Lorenzoni, convinti che con dei piccoli accorgimenti alla viabilità in un quartiere si possano fare grandi cose per aumentare la vivibilità e la qualità dello spazio pubblico. Abbiamo molti esempi in diverse città europee dove – in particolare dopo la pandemia - addirittura interi quartieri o rioni sono stati resi pedonali, diventando rioni a misura delle persone. Con la superGuizza proviamo ad applicare la stessa idea ad una porzione del quartiere che ha al centro una scuola e un parchetto che è ritrovo di molti ragazzi e ragazze: le auto continuano a passare, non togliamo stalli di sosta, ma con qualche accorgimento si scoraggia il traffico di attraversamento e si riduce il passaggio delle auto a quello dei residenti, che quindi percorrono l’area a velocità ridotta aumentando la sicurezza delle persone. I primi a trarne beneficio saranno i residenti stessi: meno auto, meno rumore, meno pericoli. Specie per i bambini, che troveranno lo spazio davanti a scuola libero per giocare all'aria aperta. Attueremo le fasi del progetto un po’ alla volta a partire da lunedì, perché i residenti abbiano il tempo di conoscerle a fondo. Inizieremo con le direzioni di marcia, poi l’istituzione della zona 30, poi gli interventi più strutturali.Un intervento che non vogliamo si limiti però a accorgimenti viabilistici. Nell’ottica di una generale riqualificazione di quel quadrante interverremo con arredo urbano, lavori per rialzare la strada davanti alla scuola, la costituzione di una corsia per facilitare l’accesso alla scuola, la cosiddetta kiss&ride, cioè “un bacio e vai” quando è proprio inevitabile utilizzare l’auto… insomma, un po’ alla volta facciamo sì che le persone si riprendano gli spazi dei nostri quartieri, bambine e bambini possano giocare in sicurezza e le auto si adattino alla vita delle persone, non il contrario».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arriva il superblocco alla Guizza. Da lunedì prossimo le modifiche alla vibilità

PadovaOggi è in caricamento