rotate-mobile
Meteo

Gelate in pianura: Padova si sveglia con la colonnina di mercurio fissa sul -3,5°

Mercoledì il freddo si è fatto sentire soprattutto nelle città, con minime abbondantemente sotto zero. Possibili precipitazioni nella giornata di venerdì

Continua l'ondata di gelo che da giorni interessa il territorio regionale del Veneto. Il freddo si è fatto sentire soprattutto nelle città, con minime abbondantemente sotto zero. Brinate estese si sono verificate nelle zone più aperte. Secondo i dati delle centraline Arpav a Padova si sono toccati i -3.5°. Per quanto riguarda le altre città del Veneto Belluno (-7,3), Vicenza (-4,5), Treviso (-3,6) Verona (-3,7) e perfino Venezia (-1,8) hanno avuto valori più bassi di Cortina d'Ampezzo (-1,2), mentre anche ai 2240 metri del Faloria il termometro è sceso di poco sotto gli zero gradi (-2,2)

LE PREVISIONI ARPAV.

Mercoledì 6 dicembre: tempo stabile con cielo in prevalenza sereno. Probabili foschie o locali nebbie nelle ore più fredde in qualche fondovalle prealpino e in pianura, specie sui settori centro-meridionali dove potranno risultare persistenti fino a parte della mattinata. Precipitazioni assenti. Temperature minime stazionarie o in leggero aumento sui rilievi ma ancora con valori inferiori allo zero ovunque e con gelate estese nelle ore più fredde. Massime in generale aumento sulle zone montane e sulla pianura meridionale, stazionarie o in lieve calo altrove. Marcata inversione termica. Venti deboli in pianura e di direzione variabile salvo risultare in prevalenza da Ovest sui settori più meridionali della pianura. In quota deboli dai quadranti settentrionali.

Giovedì 7 dicembre: tempo stabile con cielo sereno o poco nuvoloso al mattino e tendenza ad aumento della nuvolosità nel corso del pomeriggio a partire da sud, fino a cielo nuvoloso. Probabili foschie e locali nebbie in pianura nelle ore più fredde. Precipitazioni assenti. Temperature minime stazionarie in montagna, in pianura in aumento con valori sopra lo zero sui settori più occidentali ed in prossimità della costa, altrove prossimi o di poco inferiori allo zero. Temperature massime pressoché stazionarie in pianura, in calo in montagna. Venti deboli in pianura e di direzione variabile. In quota moderati da Sud-Ovest in rinforzo alla sera.

Venerdì 8 dicembre: in prevalenza molto nuvoloso o coperto salvo residue parziali schiarite al mattino sulle zone montane. Probabili precipitazioni già dal mattino, in prevalenza deboli inizialmente sparse e via via più diffuse nel corso della giornata, specie sui settori più orientali della pianura. Limite della neve intorno ai 500-800 m, localmente e a tratti fino ai fondovalle prealpini. Temperature minime stazionarie in montagna, in generale aumento e in prevalenza superiori allo zero in pianura, massime stazionarie o in calo. Venti deboli in pianura di direzione variabile. Venti tesi/forti da Sud-Ovest in quota in attenuazione in serata.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gelate in pianura: Padova si sveglia con la colonnina di mercurio fissa sul -3,5°

PadovaOggi è in caricamento