rotate-mobile
Motori

Mercato auto: avanti adagio. Le incertezze sull'ecobonus pesano sugli acquisti

Ad agosto, a Padova e provincia, sono state immatricolate 1.181 vetture. Erano state 983 nello stesso mese di un anno fa. Spicca l'impennata di vendite di Tesla, mentre rallenta il marchio Fiat. Molto bene anche Toyota

La crescita c’è ma resta rallentata e, comunque, al di sotto dei volumi pre-pandemia. Ad agosto, infatti, il mercato dell’auto segna, a livello nazionale, un +12% rispetto al pari mese del 2022, meno del dato provinciale che si attesta al +20,14% e di quello regionale che raggiunge il +21,39%.

Situazione a Padova

Ad agosto, a Padova e provincia, sono state immatricolate 1.181 vetture. Erano state 983 nello stesso mese di un anno fa. Il che porta a 13.641 il numero complessivo dei primi otto mesi dell’anno a fronte di 12.160 immatricolazioni del gennaio-agosto del 2022. «Le incertezze sui temi dell'Ecobonus e dei contributi per le colonnine private di ricarica elettrica - commenta Massimo Ghiraldo, presidente dei concessionari auto di Ascom Confcommercio Padova - stanno rallentando una ripresa che, viceversa, potrebbe essere robusta. Purtroppo, senza una decisa scelta di campo sul fronte degli incentivi alla domanda, senza una revisione strutturale del regime fiscale sulle autovetture e senza percorsi meno accidentati per accedere ai contributi privati per l'installazione delle colonnine di ricarica elettrica, è difficile che il mercato possa decollare».

Vola la Tesla, male la Fiat

Il rischio, a questo proposito, è che i fondi ministeriali finiscano per generare consistenti avanzi di risorse con effetti negativi sul rinnovo del parco auto. Ritornando alle immatricolazioni di agosto, da notare che solo Toyota si avvicina alle 100 vetture, a conferma che agosto rimane uno dei mesi con i valori minori. Ad ogni modo con le sue 97 immatricolazioni la casa giapponese mette a segno un +46,97% rispetto al pari mese dello scorso anno. Va bene anche Citroen che con 84 immatricolazioni guadagna un significativo +55,56% mentre Fiat, con le sue 78 vetture flette di un -7,14%. Buon risultato anche per Peugeot che con 77 vetture scende però di un -4,94%. Infine il dato di Tesla che nell’agosto del 2022 vantava l’immatricolazione di una sola vettura mentre nell’agosto di quest’anno il numero è schizzato a 63 con uno stratosferico guadagno percentuale del 6200%.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mercato auto: avanti adagio. Le incertezze sull'ecobonus pesano sugli acquisti

PadovaOggi è in caricamento