Politica

3V in Prato, anche la Procura avvia una inchiesta

Non solo l'esposto consegnato dall'ex assessore Marco Carrai contro gli organizzatori della manifestazione del 6 settembre in Prato, ora entra in campo anche la Procura

Il candidato alla Regione, Paolo Girotto, durante la manifestazione del 6 settembre

Come riporta il Corriere del Veneto, un fascicolo che al momento è senza indagati, spetta quindi ora alla procura di Padova il compito di verificare il comportamento dei partecipanti alla manifestazione che domenica 6 settembre hanno preso parte alla manifestazione del Movimento 3 V, in Prato della Valle. A rischiare di essere iscritti sul registro degli indagati per il reato di attentato alla pubblica salute (le pene arrivano fino ai 12 anni) e violenza sono gli organizzatori dell’evento, quindi i responsabili del Movimento 3V, che hanno una lista di candidati alle elezioni regionali guidati dallo speaker radiofonico Radio Gamma5 Paolo Girotto. 

Reati contro la pubblica amministrazione

Il fascicolo è stato aperto qualche giorno fa dopo che la digos di Padova ha consegnato in procura una segnalazione relativa ai fatti di domenica.  Per quanto riguarda gli aspetti penali della faccenda il fascicolo è stato affidato ai magistrati del primo gruppo della procura, che si occupa dei reati contro la pubblica amministrazione e a sfondo politico, ed è questo l’ambito in cui verranno fatti tutti gli accertamenti. Si muove anche l'ordine dei medici. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

3V in Prato, anche la Procura avvia una inchiesta

PadovaOggi è in caricamento