4 Novembre: il ricordo e le celebrazioni

Sedici milioni di morti, ventuno milioni di feriti. La prima Guerra Mondiale sta tutta in questi numeri. Anche quest'anno, in misura certamente più sobria, la Grande Guerra è stata ricordata con la cerimonia di Commemorazione del 4 Novembre

Il Sindaco Giordani durante la cerimonia di commemorazione del 4 Novembre (Ph. Franco Tanel)

Sedici milioni di morti, ventuno milioni di feriti. La prima Guerra Mondiale sta tutta in questi numeri. Anche quest'anno, in misura certamente più sobria, la Grande Guerra è stata ricordata attraverso la cerimonia di Commemorazione del 4 Novembre 2020, “Giorno dell’Unità Nazionale” e “Giornata delle Forze Armate”. Le autorità hanno deposto una corona d’alloro in onore dei caduti all’ingresso del Municipio. Il 4 novembre 1918 entrava in vigore l'Armistizio di Villa Giusti con il quale terminava in Italia la Prima Guerra Mondiale, consentendo agli italiani di rientrare nei territori di Trento e Trieste e portare a compimento il processo di unificazione nazionale iniziato in epoca risorgimentale.

Padova

A Padova, città che durante la Grande Guerra fu “capitale al fronte”, in collaborazione con Confesercenti Veneto Centrale e in coordinamento con il Comando Forze Operative Nord,  sono state allestite le vetrine di alcuni negozi in via Umberto I e in via del Santo, che dal 4 all’8 Novembre, esporranno materiali e uniformi provenienti da reparti delle Forze Armate presenti in Veneto.

Autorità

A differenza delle scorse edizioni, si è svolta alla sola presenza delle principali Autorità Civili e Militari a causa dell’attuale stato emergenziale e in aderenza alle recenti disposizioni ministeriali in materia di contenimento del contagio da coronavirus. Alla sobria cerimonia, svoltasi con modalità statica, hanno partecipato il Prefetto, Renato Franceschelli, il Sindaco della città di Padova, Sergio Giordani, il Vice Comandante per il territorio delle Forze Operative Nord dell’Esercito, Generale di Brigata Ugo Cillo.

Presidente Mattarella

Dopo l’alzabandiera e l’accensione della lampada votiva dei decorati al valor militare, è stata data lettura del messaggio del Presidente della Repubblica. Il Presidente Mattarella ha sottolineato come «Le donne e gli uomini delle Forze Armate, con la prontezza e la professionalità che li contraddistingue, dimostrano….il loro essere risorsa preziosa e insostituibile, in armonia con le altre articolazioni dello Stato»..   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Mi sono addormentato a casa della mia ragazza»: multa di 400 euro per il fidanzato ritardatario

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

  • Il Covid si porta via a 67 anni lo storico pasticcere di Mestrino. Morto anche un giovane professore

  • Femminicidio nella notte a Cadoneghe: uomo uccide la moglie a coltellate

  • Zaia: «Ecco la nuova ordinanza. Ridotta capienza nei negozi e nei centri commerciali»

  • Incendio in un'abitazione a Padova: residente in ospedale con ustioni e problemi respiratori

Torna su
PadovaOggi è in caricamento