Accordo tra comune e privati per la riqualificazione del centro di Montegrotto

Un nuovo centro per Montegrotto Terme grazie a un accordo tra il Comune e due privati. Primo step con un atto di indirizzo della Giunta comunale 

La Giunta di Montegrotto Terme con l’adozione di un “atto di indirizzo” ha avviato l’interlocuzione con due privati, la Rekord Costruzioni S.r.l.” e la  società Tiberina Montegrotto S.r.l., per ridisegnare completamente una vasta area nel centro storico cittadino grazie a un accordo pubblico - privato. «Ci è giunta - spiega il sindaco Riccardo Mortandello - una proposta molto interessante che va nella direzione da noi indicata di un recupero urbanistico- edilizio e abbiamo deciso di iniziare con i proponenti un percorso che potrebbe portare a una vera rigenerazione dell’area del centro storico cittadino con la riqualificazione e trasformazione di edifici fatiscenti come l’ex albergo Antiche Terme Tiberio».

Primo step

L'area oggetto della proposta comprende un ampio quadrante del centro attraversato da via Roma e delimitato da via Caposeda a nord e da Piazza Roma a sud. «L’atto di indirizzo - afferma il vicesindaco Luca Fanton - è il primo step di un percorso che mira a riqualificare l'area centrale della città con un nuovo assetto urbanistico nel rispetto degli obiettivi prefissati da questa amministrazione comunale». Il progetto, oltre al recupero della struttura dismessa dell’albergo Antiche Terme Tiberio, prevede un nuovo aggregato residenziale con attività commerciali, spazi pubblici urbani, anche coperti, e ampie superfici a parco. È prevista inoltre la creazione di nuovi parcheggi a servizio del centro storico. 

Legge regionale

Il Comune di Montegrotto si avvale della possibilità prevista da una legge regionale di concludere accordi con soggetti privati per assumere nella pianificazione proposte di progetti e iniziative di rilevante interesse pubblico. Ovviamente sarà sostanziale mantenere l'equilibrio tra interessi pubblici e privati nella ripartizione del valore aggiunto che la proposta determina, con particolare priorità per quelli che prevedono interventi di rigenerazione e riqualificazione anche per promuovere l'offerta ricettiva e turistica.

Proposta

«Le aree coinvolte nella proposta di progetto  - spiega il vicesindaco Fanton - fanno riferimento a proprietà diverse ma, pur con le naturali differenze, è emersa una volontà comune di mettere in campo tutte le sinergie necessarie per dare una risposta progettuale che coinvolga l’intero centro storico, con l’obiettivo di realizzare un intervento che contempli un equilibrio tra interesse pubblico e privato. Il confronto tra l’Amministrazione comunale e i privati sarà volto a definire la scelta progettuale in termini di consistenza volumetrica, disegno degli spazi pubblici, mobilità interna, oltreché la quantificazione del contributo straordinario e l'identificazione delle opere pubbliche da eseguire».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Manifestazione #IoApro: l'elenco di bar e i ristoranti che aderiscono all'iniziativa

  • Andrea Pennacchi: «So taca na machina, ma respiro. Grazie a tutti i medici, sono in buonissime mani»

  • La pasticceria Le Sablon fa servizio al tavolo per #ioapro: prese le generalità a clienti e titolare

  • Famiglia si sbronza per "dimenticare" il parente morto: 17enne sviene, i genitori sfondano la porta del pronto soccorso per farlo curare

  • Solesino: primo comune italiano a dotarsi di un'Alfa Romeo Stelvio per la polizia locale

  • Fermati dalla polizia mentre acquistano cocaina. L'amara sorpresa, sono due agenti

Torna su
PadovaOggi è in caricamento