menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Comune di Agna: rumori molesti, decine di segnalazioni alla polizia locale e in municipio

“Le segnalazioni non mancano, alcune probabilmente sono esagerate ma altre sono di sicuro fondate – commenta il sindaco - non tutti conoscono il regolamento sull’inquinamento acustico"

L'ufficio di polizia locale di Agna sta continuando a ricevere segnalazioni riguardo rumori molesti e attività di giardinaggio o anche utilizzo di motoseghe o macchine per il taglio legna svolte anche ad orari non consoni per certe attività.  Sono così giunte in municipio di Agna anche segnalazioni da parte di famiglie che si lamentano per radio e le TV accese a tutto volume e in tutte le ore del giorno, magari all’esterno in gazebo o giardinetti estivi improvvisati.

Il regolamento comunale

Dal comune fanno sapere che "c’è un regolamento vigente che si può trovare nel sito del comune, www.comune.agna.pd.it. Questo regolamento disciplina tutte le attività rumorose nel privato e per le lavorazioni e manutenzioni su abitazioni o pertinenze o anche per i cantieri edili o stradali". Il regolamento comunale dice che l'utilizzo di macchine spaccalegna e macchine da giardino è consentito nei giorni feriali solo dalle ore 8:00 alle 13:00 e SOLO dalle ore 15.30 alle 19:00; nei giorni festivi (compreso il sabato) unicamente dalle ore 9:00 alle ore 12:00 e SOLO dalle 16:00 alle 19:00. Inoltre evidenzia che nelle abitazioni l'uso di strumenti musicali, impianti stereofonici, televisori, apparecchi di uso domestico (radio, stereo, aspirapolvere, etc.) deve essere fatto con particolare moderazione in modo da non creare disagi al vicinato.

Il commento del sindaco

“Le segnalazioni non mancano, alcune probabilmente sono esagerate ma altre sono di sicuro fondate – commenta il Sindaco Piva Gianluca - ma purtroppo non tutti conoscono il regolamento sull’inquinamento acustico, in vigore da oltre un decennio e anzi invito a scaricarlo dal nostro sito comunale. A volte però siamo di fronte a mancanza di rispetto e di vera maleducazione, con attività rumorose e che arrecano disturbo al vicinato sia al mattino presto ma anche in orari in cui invece ci dovrebbe essere pausa e riposo.  Per carità io non voglio fare lo sceriffo di turno ma chiedo buon senso e il rispetto delle regole, altrimenti partiranno denunce e sanzioni come prevede il medesimo regolamento”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Politica

Il neo Presidente Masin: «Natura e turismo, così immagino il Parco Colli. Essere cacciatore non è in antitesi con questo ruolo»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento