Domenica, 16 Maggio 2021
Politica

Agricoltura: taglio ai fondi Pac inaccettabile, il M5s chiede al governo di avviare azione in Unione Europea

I deputati di Commissione agricoltura (M5S) presentano un’interrogazione parlamentare per chiedere al Ministro Maurizio Martina di affossare la proposta di tagli della Commissione europea pari a circa mezzo miliardo di euro

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Un taglio enorme ai fondi per la PAC 2015 che tocca il mezzo miliardo di euro e che potrebbe dare un colpo basso all'agricoltura europea e italiana in particolare. Il taglio lineare, giustificato da emergenze in settori strategici come quello energetico, ma anche in ambiti come la cooperazione con paesi terzi o il finanziamento della missione di pace in Russia, non può essere sopportato da un settore, quello agricolo, che sta pagando di tasca propria i circa 344 milioni di misure urgenti usati proprio per far fronte all'embargo russo e che, senza i fondi PAC, rischia di vedere compromessa la propria sopravvivenza. La politica agricola comunitaria è la madre dell'Europa, ma continua ad essere dimenticata e relegata agli ultimi posti negli interessi di chi è al potere: è sufficiente vedere la diminuzione esponenziale dei fondi dedicati negli ultimi anni per rendersene conto.

"Una decisione, quella della Commissione Europea, che speriamo sia revocata anche grazie all'azione del Governo italiano - dichiara la deputata Silvia Benedetti, cofirmataria dell'interrogazione a prima firma L'Abbate - al quale abbiamo chiesto, attraverso un'interrogazione indirizzata al Ministro dell'Agricoltura Maurizio Martina, di agire durante questi mesi di presidenza europea per fare in modo che a pagare per tutti i problemi dell'Europa, compresa la crisi russa, non siano soltanto gli agricoltori. Forse sarebbe stato auspicabile, prima di avallare l'introduzione delle sanzioni che hanno portato all'embargo, che il Governo italiano avesse chiesto delle garanzie per la nostra economia ed in particolare per la nostra agricoltura, specie considerando - conclude Benedetti (M5S) - che le misure messe in campo per fronteggiare la crisi dell'agroalimentare sia dall'Ue che dal nostro Paese si sono rivelate tutt'altro che sufficienti". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agricoltura: taglio ai fondi Pac inaccettabile, il M5s chiede al governo di avviare azione in Unione Europea

PadovaOggi è in caricamento