Esenzione e riduzione Tari per aziende e famiglie in difficoltà: il doppio provvedimento

Lo proporrà l’amministrazione comunale di Albignasego portandolo in approvazione al prossimo Consiglio comunale

Nel corso del lockdown imposto dalla pandemia di Covid-19 numerose aziende sono state costrette a chiudere e a sospendere la propria attività, con una riduzione dei loro introiti economici. Per far fronte alle loro difficoltà, l’amministrazione comunale di Albignasego porterà in approvazione al prossimo Consiglio comunale un provvedimento specifico che garantisca a queste aziende la riduzione del pagamento della Tari relativa all’asporto dei rifiuti, limitatamente al periodo di chiusura obbligatoria. Si tratta dell’azzeramento della tassa per i tre mesi di chiusura, che equivale quindi a una riduzione del 25%.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Famiglie

Parallelamente, un importante aiuto sarà fornito alle famiglie che già usufruiscono del bonus energetico, possedendo un indicatore Isee molto basso: questi nuclei familiari saranno totalmente esentati dal pagamento della Tari. Della loro spesa si farà carico il Comune. Confermate, inoltre, le esenzioni già previste negli anni scorsi, ai cittadini con più di 65 anni a basso reddito e alle famiglie seguite dai Servizi sociali. Per tutti gli altri cittadini, non sono previsti aumenti della Tari, che ricalcherà esattamente quella dello scorso anno. Sono state inoltre posticipate le scadenze per i pagamenti rateali al 30 settembre, al 30 novembre e al 31 gennaio del prossimo anno. Dichiara Filippo Giacinti, sindaco di Albignasego: «Il nostro aiuto alle famiglie in difficoltà non è mai mancato, nemmeno nel corso dell’intera quarantena, ma adesso dobbiamo sostenere anche le nostre attività economiche, alcune delle quali, nonostante la ripartenza, presentano ancora delle difficoltà. Con questo provvedimento diamo loro un segnale di vicinanza e di aiuto concreto, nonostante nemmeno per il Comune sia facile in questo momento reperire le risorse economiche, principalmente per mancati incassi tributari e per le maggiori spese sostenute».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Formaggi a Villa Contarini, giardini aperti, visite, spettacoli e sagre: il weekend a Padova

  • Focolaio all'asilo notturno del Torresino: 30 positivi al covid su 82 ospiti

  • Occhio al semaforo: attivata la sperimentazione di un nuovo T-Red a Padova

  • Perde il controllo della sua barca dopo un'onda anomala: muore idraulico padovano

  • I cani da adottare a Padova: tutti i cuccioli da accogliere in casa

  • Focolaio del Torresino: una persona positiva tenta la fuga, le forze dell'ordine lo bloccano (Video)

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento