rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Politica

Giordani recupera velocemente, "già in piedi": i medici stanno per sciogliere la prognosi

Dopo il malore e conseguente ricovero in Rianimazione per un'ischemia cerebrale, l'ex patron del Calcio Padova "non vede l'ora di uscire dall'ospedale"

Sono in rapido miglioramento, le condizioni di salute del candidato sindaco Sergio Giordani. Dopo il malore e conseguente ricovero in Rianimazione per un'ischemia cerebrale, l'ex patron del Calcio Padova "non vede l'ora di uscire dall'ospedale".

"IN RAPIDO RECUPERO". Lo ha dichiarato il suo medico, Stefano Bellon: "Il paziente è in piedi, cammina e si alimenta spontaneamente: il pieno recupero funzionale, motorio e cognitivo si sta consolidando velocemente, al punto che martedì si pensa di sciogliere la prognosi". Bellon ha inoltre spiegato che lunedì sono previsti degli ulteriori esami. Per quanto riguarda la campagna elettorale, Giordani avrebbe manifestato l'intenzione di proseguire con la propria candidatura a sindaco di Padova, anche se, per i tempi e i modi, sarà necessario attendere il parere dei medici che l'hanno in cura.

LA FAMIGLIA GIORDANI. “Sergio migliora sta davvero bene ed è già in piedi, legge i giornali e si è già visto con il suo staff . Grazie di cuore ai medici e a tutto il personale dell’ospedale di Padova che ha dimostrato, ancora una volta, di essere una struttura d’eccellenza a livello nazionale e ricca di umanità.” A parlare sono Lucia Betto e Paola e Antonio Giordani che da giovedì sera sono sempre stati accanto a Sergio.

AFFETTO. “Il grande affetto che i padovani ci hanno dimostrato in questo momento di difficoltà per la nostra famiglia ci è stato di grande aiuto e ci ha dato forza. Il trasporto e la partecipazione di tantissimi cittadini e della squadra che ha costruito e che lo ha affiancato in questi mesi, ci hanno fatto capire, ancora una volta, quanto Padova sia una Città bella, ricca di umanità e fraterna.

SCELTE. “Sergio è un uomo forte – concludono – e lo sta dimostrando anche in questa occasione; è una persona capace di assumere su di sé grandi responsabilità senza perdere mai il sorriso e il rispetto nei confronti di tutti. Insieme abbiamo condiviso la sua scelta di mettersi a disposizione della Città candidandosi a Sindaco e come sempre continueremo a essere al suo fianco e lo sosterremo con amore e determinazione. Le scelte di Sergio sono le nostre scelte. Noi sappiamo quanto sia innamorato di Padova: è uno che, per usare il gergo calcistico a lui così caro, “non tira mai indietro la gamba” e non crediamo lo farà neppure questa volta”.

Schermata 2017-05-08 alle 19.46.58-2

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giordani recupera velocemente, "già in piedi": i medici stanno per sciogliere la prognosi

PadovaOggi è in caricamento