rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Politica

Anche polizia e carabinieri sui mezzi pubblici per controllare i Green Pass

Dal 6 dicembre scorso sono stati effettuati 67mila e 600 in tutto il territorio padovano

Nella mattinata di mercoledì 12 gennaio si è svolta una nuova riunione del Cosp, Comitato Ordine e e Sicurezza, in Prefettura. Presieduta dal Prefetto Raffaele Grassi hanno partecipato l’Assessore alla Sicurezza del Comune di Padova, il Questore, il Vice Comandante provinciale dell’Arma dei Carabinieri e il Comandante provinciale della Guardia di Finanza. Tema centrale all'ordine del giorno, come sempre da un po', le attività svolte nel piano dei controlli previsti a supporto delle attività di prevenzione contro la diffusione del Covid. Ne ha dato conto l'assessore alla sicurezza del Comune di Padova, Diego Bonavina al termine della riunione stessa, che ha anche anticipato un cambio di passo per quanto le verifiche sui mezzi pubblici. Da giovedì 13 gennaio infatti, nei controlli alle fermate di bus e tram e sui mezzi stessi, saranno coinvolte anche le forze dell'ordine. 

«Il Prefetto - ha spiegato l'assessore Bonavina - ha fornito dei dati importanti per quanto riguarda Padova e provincia. Un dato che va oltre la media nazionale per quanto riguarda i controlli che è arrivato 67mila e 600 verifiche effettuate». Il dato è aggiornato a martedì 12 gennaio e conta tutti gli interventi effettuati dal 6 dicembre scorso. Nello specifico, sono stati 9900 gli esercizi commerciali controllati con sole 85 sanzioni comminate. Sono state sanzionate 432 persone. «Il dato che emerge è che c'è rispetto delle regole. Ci sono cento rappresentanti delle forze dell'ordine in città, quattrocento in tutta la provincia che sono impegnati in queste operazioni. «Da domani, giovedì 12 gennaio, saremo un po' più attenti ai controlli alle fermate degli autobus».Si è parlato anche dei No Vax - No Green Pass alla riunione. «C'è stata la richiesta di una manifestazione statica in piazza Sartori, per sabato prossimo sono previste non più di un centinaio di persone quindi non siamo preoccupati e il questore è orientato a non negarne l'autorizzazione». L'anticipazione dell'assessore è confermata anche dalla nota della stessa Prefettura che spiega come, «nella riunione è stato affrontato altresì il tema delle modalità di svolgimento della manifestazione no-vax no-pass preannunciata per sabato prossimo a Padova, per la quale è stato concordato che il Questore, nell’ambito delle proprie competenze di cui all’art. 18 del TULPS, prescriverà lo svolgimento in forma statica disponendo nel contempo una rigorosa verifica sul rispetto dell’utilizzo delle mascherine da parte dei partecipanti». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche polizia e carabinieri sui mezzi pubblici per controllare i Green Pass

PadovaOggi è in caricamento