Ancora tensioni alla FEDEX TNT: sciopero nella notte

«Lo sciopero di venerdì scorso era solo il primo passo di una protesta che non ha nessuna intenzione di fermarsi. Lavoratori ricattati dalle due aziende che gestiscono il magazzino», spiega Andrea Rizzo Segretario Provinciale Filt Cgil Padova

 «Nella notte tra martedì e mercoledì 22 luglio, i lavoratori hanno deciso di scioperare ai magazzini FEDEX TNT in Zona Industriale: non sono disposti a cedere al ricatto delle aziende che hanno in appalto il magazzino e che li costringe a scegliere tra un diritto acquisito ed una conquista consolidata da tempo. Finché FEDEX TNT non si siederà ad un tavolo per le trattative continueremo con la protesta». Dopo lo sciopero dello scorso venerdì, altra notte di sciopero dalle 21.00 alle 02.00, alla FEDEX TNT, la multinazionale della logistica che ha un importante magazzino in Zona Industriale a Padova la cui gestione è stata data a due aziende, la Eurocoop Srl e il Consorzio Pharum.

Protesta

«Il motivo della protesta – dice Andrea Rizzo Segretario Provinciale di Filt Cgil Padova – è sempre il solito: le due aziende che gestiscono il magazzino FEDEX TNT hanno deciso di costringere i lavoratori a scegliere tra la quota prevista dall'Accordo Integrativo Regionale Veneto, quota che spetta loro per diritto, o i buoni pasto, un benefit che fino a ieri era considerato assodato. I lavoratori non ci stanno a cedere davanti a quello che considerano, giustamente, un ricatto. Non è giusto costringerli a rinunciare ad un diritto acquisito a discapito di una conquista che credevano consolidata».

Diritti

«FEDEX TNT - rincara il sindacalista della Cgil - deve sedersi intorno ad un tavolo e risolvere la questione. Fino ad ora non abbiamo avuto nessun contatto decisivo da parte dell'azienda committente ed è per questo che i lavoratori hanno deciso di tornare ad incrociare le braccia. E, stavolta, sempre agendo prestando molta attenzione alla sicurezza, i lavoratori sono riusciti ad imporre anche un blocco, per un quarto d'ora, delle consegne impedendo ai camion di entrare nel centro logistico. Un impercettibile aumento del livello di scontro, vediamo se basterà».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sciopero

"Avevo avvisato - conclude Andrea Rizzo - che lo sciopero di venerdì scorso era solo il primo passo di una protesta che non ha nessuna intenzione di fermarsi, anzi. Alla FEDEX TNT chiedo se conviene loro che i lavoratori continuino con la lotta. Ma si diano una risposta in fretta perché altrimenti ci penseranno i lavoratori, con un altro sciopero e presidio, a fargliene avere una".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Questa cosa non dura due settimane, abbiamo un progetto che arriva a maggio 2021»

  • Coronavirus, il prof. Ursini difende Andrea Crisanti: «Parole sgradevoli dal professor Palù»

  • Caccia senza licenza e in giorno di silenzio venatorio: denunciato 71enne

  • Live - Nuovo Dpcm in arrivo nel weekend: si va verso il coprifuoco

  • Coronavirus, Zaia: «Ho l'impressione che questo Dpcm sia solo un "riscaldamento a bordo campo"»

  • A piedi lungo la tangenziale, giovane viene investito all'alba: è grave

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento