Politica

Animali selvatici, la Regione chiede aiuto ai cacciatori. Berlato: «Sempre a disposizione della collettività»

La Giunta regionale del Veneto ha chiesto al mondo venatorio di mettersi a disposizione per collaborare con le Istituzioni, il mondo agricolo ed i consorzi di bonifica, per realizzare piani di gestione e di contenimento per prevenire i gravi danni prodotti dall’esubero di fauna selvatica

Durante un incontro in videoconferenza il 14 giugno, la Giunta regionale del Veneto ha chiesto al mondo venatorio di mettersi a disposizione per collaborare con le Istituzioni, il mondo agricolo ed i consorzi di bonifica, per realizzare piani di gestione e di contenimento per prevenire ed arginare i gravi danni prodotti dall’esubero di fauna selvatica in Veneto.

Caccia

Sergio Berlato, europarlamentare di Fratelli d'Italia e presidente dell'Associazione Cacciatori Veneti, ha sottolineato come sia più economico ed efficace svolgere attivita' di prevenzione invece di risarcire i danni ex post:«Danni all'agricoltura, minacce per le greggi, paura per i cittadini ed enorme pericolo per la sicurezza stradale. In Veneto i problemi principali sono dovuti all'eccessiva presenza di alcune specie, in particolare nutrie e cinghiali, che si sono riprodotte in maniera eccessiva distorcendo l'equilibrio naturale tra le specie. Le nutrie non solo sono portatrici di lectospirosi, ma distruggono gli argini dei fiumi, con enormi pericoli per la sicurezza idrogeologica del territorio. Nutrie, cinghiali, cormorani, colombi, ardeidi e laridi, corvidi e le varie specie alloctone sono diventate una vera e propria calamità che mette a repentaglio l’economia, l’ecosistema, l’incolumità dei cittadini».

Territorio

Berlato ha poi spiegato che, «per rendere i piani efficaci e' necessario eliminare i limiti di natura burocratica e preparare un quadro normativo che protegga i cacciatori da eventuali denunce penali. In Veneto si prepara un'attivita' di coordinamento tra la Regione, il mondo degli agricoltori e coltivatori e quello dei cacciatori. Sempre dipinti come brutti e cattivi, i cacciatori in realtà sono gratuitamente a disposizione della collettività per mettere in sicurezza il territorio».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Animali selvatici, la Regione chiede aiuto ai cacciatori. Berlato: «Sempre a disposizione della collettività»

PadovaOggi è in caricamento