Politica

Arcella: il Comune acquisisce l’area ex Valli. Giordani: «Qui una grande piazza verde»

Un investimento di 550mila euro da parte dell'amministrazione comunale che chiude un contenzioso che durava da trent'anni. «Dalla chiesa di San Carlo fino al Colbachini questi ulteriori 12mila metri quadrati di verde andranno a creare una grande piazza verde»

C’era quasi tutta la Giunta davanti alla chiesa di San Carlo all’Arcella con il Sindaco Sergio Giordani. Il vice sindaco Andrea Micalizzi, le assessore Cristina Piva, Chiara Gallani e Francesca Benciolini e gli assessori Andrea Colasio e Diego Bonavina. Insieme a loro i legali e i proprietari della cosiddetta area Ex Valli. Un’area dove avrebbe dovuto sorgere, circa trent'anni fa, una torre, dopo contenziosi legali e beghe di ogni tipo di cui tanto si è scritto in passato, ora ospiterà un grande parco. Sono 12mila metri quadrati, di verde, nel cuore dell’Arcella. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Questo spazio si affaccia su Piazzale Azzurri d’Italia dove un parco c’è già e che guarda allo stadio dell’atletica, Colbachini. «E’ la ciliegina sulla torta - dichiara soddisfatto Giordani - stiamo facendo un grande lavoro all’Arcella. Sono convinto che trasformare questo spazio e creare un grande parco, attrezzato e con la giusta illuminazione sia un grande risultato. Dalla chiesa di San Carlo fino al Colbachini questi ulteriori 12mila metri quadrati di verde andranno a creare connettendosi a Piazzale Azzurri d’Italia, una vera e propria grande piazza. Una grande piazza verde».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Quest’area va immaginata come estensione della grande piazza dell’Arcella, Azzurri d’Italia. Questo è un tassello che da una svolta a creare una grande piazza della città. Questa acquisizione arriva al momento giusto perché anche dall’altro lato stiamo lavorando a diversi progetti e soluzioni», ha sottolineato l’assessore Andrea Micalizzi. Il concetto è rimarcato dall’assessore alla cultura, Andrea Colasio. «Il restauro conservativo e funzionale dell’ex Configliachi e dell’ex Coni si inserisce in questo ripensare San Carlo - Arcella. Restituire forma urbana a questo che fino ad oggi era un non luogo». 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anche l’assessora Chiara Gallani evidenzia i benefici di questa acquisizione: «Il verde è importante sia per la salute che per il benessere generale. Siamo nel quartiere più urbanizzato che chiede verde, riuscire ad aumentarlo e a renderlo di qualità è una delle grandi svolte che cambieranno non solo il quartiere ma anche la città. Un nuovo polmone verde per l’Arcella e per la città è quello di cui avevamo bisogno». L’assessore Diego Bonavina torna sugli effetti complessivi di questa acquisizione: «Dopo trent’anni di controversie abbiamo restituito alla città un’area davvero importante in un contesto dove l’azione dell’amministrazione si è già vista con lo stadio Colbachini e l’ex Coni dove c’è un progetto importantissimo».

Giordani-Valli-DSC_7280 (1)-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arcella: il Comune acquisisce l’area ex Valli. Giordani: «Qui una grande piazza verde»

PadovaOggi è in caricamento