menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La deputata Lazzarini (Lega): «Forse don Favarin dimentica che il presepe è il nostro simbolo»

«Domenica, a Pozzonovo, apriremo i festeggiamenti per le prossime festività proprio con l’inaugurazione del presepe allestito nel Comune, la casa di tutti i cittadini»

Riceviamo e pubblichiamo, l'intervento del deputato e sindaco di Pozzonovo Arianna Lazzarini, sulla questione presepe sollevata da Don Luca Favarin

L'intervento

«Don Favarin non utilizzi il Natale per i suoi interessi. Sostiene che per rispetto ai migranti non dobbiamo più allestire il presepe. A questo prete, evidentemente più vicino ai finti profughi che alle nostre famiglie cristiane, rispondo semplicemente che il presepe è il simbolo delle nostre tradizioni e rappresenta la celebrazione della vita. Ma non solo, il suo allestimento regala ai nostri bambini una gioia indimenticabile che va preservata. Da sindaco, infatti, già qualche settimana fa inviai una lettera alle scuole del mio comune affinché aderissero al bando della Regione Veneto: un contributo di 250 euro per la realizzazione della Natività, spendibili per le diverse attività dell’istituto. Un invito a rispettare le nostre tradizioni ed i valori più autentici, gli stessi che dovrebbe ricordare e professare don Favarin, evitando inutili provocazioni demagogiche. Integrazione è anche conoscere e far conoscere le nostre tradizioni anche quelle cristiane. Domenica, a Pozzonovo, apriremo i festeggiamenti per le prossime festività proprio con l’inaugurazione del presepe allestito nel Comune, la casa di tutti i cittadini».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento