Arpav, Zanoni: "Non chiudete il laboratorio di Padova"

L'eurodeputato Andrea Zanoni appoggia la manifestazione di protesta di oggi contro la decisione di chiudere il laboratorio padovano dell'Arpav. “Così si tagliano le gambe a chi cerca di tutelare il nostro territorio. Difendiamo il posto di lavoro dei suoi dipendenti e la salute di tutti i veneti”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

“I continui tagli di risorse e personale ai danni dell'Agenzia regionale per la prevenzione e protezione ambientale del Veneto Arpav la dice lunga sulla priorità che riveste l'ambiente per la Regione Veneto. Ai lavoratori dell'agenzia che manifestano oggi a Padova va tutta la mia solidarietà”. Lo dice Andrea Zanoni, eurodeputato Alde e membro della commissione Envi Ambiente, Salute Pubblica e Sicurezza Alimentare al Parlamento europeo, a margine della manifestazione di protesta contro la chiusura del laboratorio Arpav di Padova oggi in via Matteotti 27.

“Alla Regione Veneto ricordo che l'Italia è la pecora nera in Europa per infrazioni ambientali e tagliare le gambe all'agenzia che dovrebbe lavorare per proteggere il territorio, l'acqua e l'aria della nostra regione, di certo non aiuta – incalza Zanoni – La chiusura del laboratorio di Padova, dopo quelli di Rovigo, Belluno e Vicenza è una mossa a dir poco azzardata. Prendo atto del fatto che si sta facendo di tutto per evitare a questa importante agenzia di fare il suo dovere con completa noncuranza dei posti di lavoro dei suoi dipendenti”.

Gli organizzatori della manifestazione denunciano che a fronte  di un decurtamento delle risorse del 13% (8 milioni di euro su 64), si sta sfaldando pezzo dopo pezzo con il rischio di togliere alla comunità veneta una struttura importante per la prevenzione e la protezione ambientale.

“L’Ambiente si tutela con la prevenzione e il controllo indipendente del territorio, ed è questo il compito istituzionale di Arpav – conclude Zanoni – Mi auguro che chi di dovere faccia un passo indietro in nome dei lavoratori dell'agenzia e della salute di tutti i cittadini veneti”.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento