rotate-mobile
Politica

Protesta di Ascom di fronte al tribunale: «Qui per non fallire»

«Siamo qui davanti al palazzo di giustizia perché è proprio questa la porta che varcheranno tanti nostri colleghi che non riescono a sopravvivere a queste chiusure prolungate e che saranno costretti a dichiarare fallimento», ha dichiarato il presidente di Confcommercio Veneto, Patrizio Bertin

Una protesta composta quella dei commercianti che si sono dati appuntamento davanti al tribunale di Padova. Una cinquantina gli esercenti in rappresentanza di ambulanti, abbigliamento, baristi, ristoratori, sale da ballo, gioiellieri, albergatori e agenzie di viaggio. «Siamo qui davanti al palazzo di giustizia perché è proprio questa la porta che varcheranno tanti nostri colleghi che non riescono a sopravvivere a queste chiusure prolungate e che saranno costretti a dichiarare fallimento», dice il presidente di Confcommercio Veneto, Patrizio Bertin.  «È arrivato il momento - ha aggiunto - di alzare la voce, in 14 mesi si sono dimenticati di noi, le banche non possono correre in nostro aiuto serve cambiare le regole - spiega il ristoratore Vincenzo Allegro - 300 nostri colleghi a breve porteranno i libri in tribunale, vuol dire azzerare un indotto di 3000 persone solo a Padova».

Ascom-2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Protesta di Ascom di fronte al tribunale: «Qui per non fallire»

PadovaOggi è in caricamento