menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aspettando Solidaria il concorso "La città che verrà", prorogata la scadenza per l'iscrizione

C'è tempo fino al 7 giugno per iscriversi al concorso di arte contemporanea “La città che  verrà” promosso da Padova capitale europea del volontariato 2020

Una settimana in più. C'è tempo fino al 7 giugno per iscriversi al concorso di arte contemporanea “La città che  verrà” promosso da Padova capitale europea del volontariato 2020. Una proposta che riporta la cultura al centro dell'azione di Padova capitale europea del volontariato grazie all'azione del Tavolo cultura, uno dei sette tavoli di lavoro organizzati che coinvolge una settantina di organizzazioni no profit che operano in ambito culturale, il quale ha indetto un bando di concorso per la selezione di quattro opere di arte contemporanea, ai cui ideatori sarà riconosciuto un contributo di 950 euro lordi.

Obiettivo

La finalità del bando è premiare 4 progetti “di carattere performativo con approccio dell'arte pubblica e relazionale” - ovvero l'insieme di pratiche artistiche che prevedono una relazione tra l'opera, il pubblico e il contesto urbano in cui è inserita - in linea con il tema “apertamente” scelto per l'edizione 2020 del festival Solidaria e in occasione dei 20 anni dalla stesura della Convenzione europea sul paesaggio. “In questo periodo più di prima c'è bisogno di superare le paure, di riavvicinare le persone. "La Città che verrà" vuole provare a ri-tessere relazioni sociali significative tramite l'arte. Questo bando è una grande opportunità per Padova: gli artisti sanno andare sotto la superficie, creare relazioni profonde, vedere con occhi nuovi, restituire senso e meraviglia. Nel bando abbiamo citato l'opera "Legarsi alla montagna" di Maria Lai, come esempio eccellente di come l'arte possa coinvolgere, creare legami visibili all'interno della comunità, e indurla a riflettere su sé stessa attraverso il fare” spiega Antonio Irre Catalano, artista e progettista culturale che coordina il progetto.

Opere e bando

Le opere proposte devono prevedere una o più fasi di restituzione pubblica, in particolare durante il periodo di svolgimento della manifestazione Solidaria (Padova, 21-27 settembre 2020). Vista la situazione sanitaria e normativa contingente, in continua evoluzione, il progetto deve contemplare la possibilità di essere svolto anche in condizioni di limitate possibilità di contatto e assembramento. La scadenza per presentare le domande quindi è il 7 giugno e gli esiti saranno pubblicati entro il 15 giugno. I vincitori saranno inoltre ammessi ad un seminario di due giorni con Silvia Petronici - curatrice con esperienza ventennale di percorsi di Arte Pubblica e Partecipata - e un altro esponente di arte pubblica di livello nazionale. Il seminario sarà aperto gratuitamente ad altri 15 artisti del territorio padovano e si terrà nei giorni di Solidaria. Il bando e il modulo di adesione sono consultabili al sito www.padovacapitale.it

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento