rotate-mobile
Politica

Assessore Carrai "amico del cinese Keke Pan" già arrestato da finanza

I consiglieri della Lega Nord Luca Littamè e Mario Venuleo in merito alla vicenda che ha coinvolto l’assessore alla Sicurezza e che è apparsa sui quotidiani

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Apprendiamo dalla stampa che l’assessore alla sicurezza del Comune di Padova Marco Carrai incontrava a cena alcuni imprenditori cinesi allo scopo di farsi finanziare la campagna elettorale per una candidatura senatoriale alle scorse elezioni politiche e che per questo ha subito un interrogatorio davanti al pm Terzo della procura veneziana.

Tra gli imprenditori contattati vi era anche Keke Pan detto Luca (re di via Piave a Mestre dove possedeva decine di alloggi e negozi) poi arrestato dalla Guardia di Finanza di Venezia e sembra essere tuttora in stato di detenzione. Lo stesso Luca Pan gestiva alcune realtà in Padova tra cui un ristorante frequentato dall’assessore dove pare fosse tanto di casa da essere chiamato confidenzialmente “Zio”.

Chiediamo al vice sindaco di Padova Ivo Rossi se sia normale che un assessore alla “sicurezza” in carica al comune di Padova tenga simili comportamenti considerata la funzione pubblica di vigilanza e controllo affidatagli. Già numerose volte con delle interrogazioni in consiglio comunale avevamo chiesto rassicurazioni all’amministrazione comunale rilevando su alcune questioni (vedasi Centro Ingrosso Cina) la scarsa incisività dell’attività comunale nell’esigere il rispetto delle regole (mancato pagamento degli oneri di urbanizzazione, esercizio dell’attività di vendita al dettaglio, abusi edilizi, mancanza degli standard di parcheggi minimi) nonostante le stesse associazioni di categoria (Ascom e Confesercenti) denunciassero da tempo analoghe anomalie.

Il vicesindaco si sente di rassicurare la cittadinanza in merito alla funzione affidata all’assessore Carrai alla luce di ciò che sta emergendo in queste ore? In caso di dubbio o di risposta negativa invitiamo perentoriamente Ivo Rossi a chiedere le  immediate dimissioni  dell’assessore Carrai. Alla luce di quanto sopra invitiamo inoltre il vicesindaco Ivo Rossi a ritirare la propria candidatura a sindaco della città di Padova.

                                                                  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assessore Carrai "amico del cinese Keke Pan" già arrestato da finanza

PadovaOggi è in caricamento