menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il post pubblicato su Facebook e poi rimosso dall'assessore Cesaro

Il post pubblicato su Facebook e poi rimosso dall'assessore Cesaro

Il post di Cesaro: "Apriamo i campi di concentramento per i terroristi", è polemica

Un pensiero diffuso sui social monta il dibattito in rete e porta gli esponenti politici del Pd di Vigodarzere a chiedere le dimissioni dell'assessore al sociale del comune padovano

Un post su Facebook (rimosso poco dopo la pubblicazione) monta la polemica a Vigodarzere, e non solo. A seguito dell'attentato di Nizza, l'assessore al sociale Monica Cesaro dà libero sfogo ad un suo pensiero e scrive sul suo profilo social: "È arrivato il momento di aprire i campi di concentramento per i terroristi e di chiudere i campi di accoglienza".

PD. Il post non è certo passato inosservato e ha fatto partire una serie di commenti. Il segretario del Pd di Vigodarzere Daniele Giuffrida risponde con un post sulla pagina del Partito Democratico del comune padovano dove afferma: "All'indomani di una così grande tragedia è inaccettabile l'uso di simili toni, peraltro istigando ad un crimine contro l'umanità quali sono i campi di concentramento, andando inoltre a mettere sullo stesso piano profughi e terroristi, alimentando un insopportabile clima del terrore...Non avendo evidentemente chiaro come tali esternazioni non possano essere accettate da un amministratore pubblico, farebbe bene a presentare le proprie dimissioni".

SINDACO. Dal canto suo, il sindaco leghista Aldolfo Zordan, respinge la richiesta avenzata dal segretario del Pd Giuffrida ma si dissocia dal riferimento ai lager. Come riportano i quotidiani locali, dopo l'accadauto, l'assessore Cesaro avrebbe riferito che da parte sua non c'era la volontà di alludere ai campi di sterminio pur restando che i terroristi vadano rinchiusi in carceri speciali tipo quelle per i prigionieri di guerra.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento