rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
ELEZIONI 2022

Bitonci replica al leader di Azione e lancia l'hashtag "CalendaChi"

Il leghista in mattinata era stato preso di mira dall'ex ministro, giunto a Padova per sostenere la candidatura di Sergio Giordani

Dopo le accuse pesanti mosse dal leader di Azione Carlo Calenda, a Padova per ufficializzare il sostegno a Sergio Giordani, non è tardata la risposta di Massimo Bitonci. «Calenda chi? Di chi parliamo? Quel signore arrogante ed attaccabrighe che a casa sua, a Roma, si è candidato e non è nemmeno riuscito ad arrivare al ballottaggio? Quel signore che sale a Padova a dimostrare d’essere campione di coerenza… con i tre seguaci che ha qui si allea con Giordani e i Cinque Stelle, quei Cinque Stelle di cui sempre dice “mai con loro”? Lui che non ha mai fatto nulla per cui meriti di essere ricordato».

Padova

«E' costretto ad insultare per esistere e ad allearsi con i suoi “nemici” dichiarati per convincere qualcuno che sulla scena politica c’è anche lui - prosegue Bitonci - .Soprattutto con il caldo andrebbero evitati gli spritz sotto al Salone prima delle conferenze stampa. E insulta chi? Chi a differenza di lui, ha fatto il sindaco eletto per 3 volte proprio da quei cittadini a cui dovrebbe portar rispetto. Non sono candidato ma sono al “servizio” della città e sostengo convintamente un ottimo candidato libero: Francesco Peghin, mentre lui un sindaco eterodiretto dal portavoce Bettin leader del Pd Veneto. Giordani è in caduta libera ed i sondaggi sono eloquenti: dal 65% al 60% al 53% ed ora testa a testa con il candidato del centrodestra Francesco Peghin. Giordani piuttosto di chiedere aiuto a Calenda dovrebbe evitare di scappare al confronto pubblico con Peghin, farebbe di sicuro una figura migliore.La paura di essere mandati a casa fa novanta e si è costretti a chiedere l’appoggio di personaggi come Calenda invitandolo in villeggiatura elettorale dalle nostre parti. Quindi invito tutti ad utilizzare #CalendaChi».

Cinque Stelle

Calenda non era stato affatto tenero anche con il Movimento Cinque Stelle, con sui però dovrà correre insieme per sostenere Sergio Giordani. Pronta anche la replica di Giacomo Cusumano, capolista dei grillini: «Leggo con dispiacere le parole di Calenda. Credo sia fondamentale per la democrazia e i cittadini, avere la possibilità di poter scegliere, privare i padovani di questo lo trovo sbagliato - replica il consigliere comunale M5S - . Spiace, infine, che Azione si sottragga così alla consultazione elettorale, momento di libera espressione democratica, evitando di alimentare l’insieme di proposte che comprenderà la coalizione di Sergio Giordani».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bitonci replica al leader di Azione e lancia l'hashtag "CalendaChi"

PadovaOggi è in caricamento