menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bitonci spiega il Def: "Tagliamo tasse e cambiamo la Fornero. Chi agita borsa e spread non ci spaventa"

"Diamo una spallata a precarietà e disoccupazione. Maggiori opportunità di lavoro ai giovani. L'intervento sulla legge Fornero è l’operazione più onerosa"

E’ seduto al tavolo dell’Unione Artigiani di Padova, il sottosegretario all’economia Massimo Bitonci. E’ venuto a rispondere direttamente ai quesiti degli artigiani e a spiegare le novità del Def ( documento di economia e finanza). Massimo Bitonci, da sottosegretario all’economia sta lavorando alacremente alla nota di aggiornamento del Def. E oggi è stato il giorno dello scossone dei mercati. Anche qui, come aveva già detto qualche ora prima a Venezia, torna sul tema del giorno e sullo spread: “Le minacce di chi soffia sul fuoco dei mercati e dello spread non ci spaventano. Grazie alla Lega e a questo governo, l'Italia ha dimostrato ancora una volta coraggio e voglia di fare sul serio rivendicando a testa alta pari dignità in Europa”. 

Def

La materia è la sua e si sente che lo appassiona. Roma lo ha asciugato al contrario di quanto avviene spesso ai parlamentari. E’ decisamente dimagrito l’ex sindaco. Indossa un abito scuro, la camicia bianca e una cravatta grigia. E' un po’ tirato ma si vede che è convinto dell’azione che sta portando avanti il governo. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Poi comincia a spiegare punto per punto i dettagli della manovra."Con le misure introdotte nel Def diamo una spallata alla precarietà e alla disoccupazione. Maggiori opportunità di lavoro ai giovani e interveniamo decisamente sulla legge Fornero. E’ di sicuro l’operazione più onerosa da sostenere”.

Fornero, si cambia

Per quanto riguarda le aziende poi, spiega: "E' prevista la detassazione Ires al 15% e riduzione Irpef, per le aziende sas e snc sugli utili reinvestiti e sulle nuove assunzioni effettuate. Questo per favorire la crescita economica e dei consumi. Tra le altre misure introdotte nel Def, c’è ad esempio la cedolare secca su affitti commerciali, la pace fiscale, con soglia di adesione a 500milia euro, la Flat tax per i minimi e l'ampliamento della platea del forfettario a 65mila euro, misura che dovrebbe incidere su circa un milione e mezzo di partite Iva".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Poi inevitabile chiedere del reddito di cittadinanza e del rapporto con il Movimento 5 Stelle: “Per quanto riguarda questo aspetto che è di certo più una battaglia di M5S, noi siamo favorevoli se si tratta di uno strumento a sostegno di chi ha perso il lavoro ed è in difficoltà. Noi delle Lega lo vediamo solo come uno strumento per accompagnare la persona nel reinserimento lavorativo non come una soluzione assistenziale che invece rifiutiamo proprio concettualmente”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Politica

Il neo Presidente Masin: «Natura e turismo, così immagino il Parco Colli. Essere cacciatore non è in antitesi con questo ruolo»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento