rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Politica

Stipendi bassi e lunge liste d'attesa, Boron attacca la Regione sulla sanità

Continua il pressing del consigliere regionale Fabrizio Boron nei confronti dell'assessora Manuela Lanzarin sul tema della gestione della sanità pubblica

Continua il pressing del consigliere regionale Fabrizio Boron nei confronti dell'assessora Manuela Lanzarin sul tema della gestione della sanità pubblica. «Ho presentato stamane un interrogazione per chiedere all’Assessore e alla Presidente commissione sanità di dare una risposta chiara alla richiesta di audizione inviata in commissione nel 2022 da ANPO-ASCOTI, CIMO-FESMED, FEDIRETS-sezFEDIR, SNR-FASSID agli oltre 1400 dipendenti dell’ Azienda Ospedale Università di Padova che hanno inviato nel 2023 una raccolta firme per un equiparazione dei fondi contrattuali che finanziano il trattamento economico accessorio, che, in particolare per le aree dirigenziali, sono per il personale dell’Azienda Ospedaliera di Padova ai livelli più bassi tra tutte le aziende sanitarie venete», ha dichiarato Boron.

«La suddetta disparità di trattamento sta producendo un crescente stato di disagio tra il personale dell’Azienda Ospedaliera, che rischia di incentivare molte fuoriuscite del personale verso strutture, pubbliche e private, che sono in grado di offrire ai propri dipendenti trattamenti economici notevolmente più elevati, con evidente pregiudizio per la stessa Azienda e per l’intero sistema sanitario veneto data l’alta qualificazione, il carattere strategico e l’attrattività extraregione dell’Azienda Ospedaliera nel contesto sanitario regionale, nazionale e internazionale; la fuga del personale attratto da situazioni più gratificanti economicamente non giova al problema della carenza delle professionalità sanitarie, comportando un aumento della difficoltà di erogare prestazioni sanitarie, in un periodo in cui esiste, ed è molto gravoso, il problema delle liste d’attesa», questione che sta creando preoccupazione e malcontento. «È tempo di risposte chiare ma soprattutto, di risposte che vadano nel verso della soluzione del problema, problema che perdura da troppo tempo e che non da giusta dignità a professionisti che ogni giorno mettono professionalità e competenze al servizio del prossimo», ha concluso il consigliere di Forza Italia

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stipendi bassi e lunge liste d'attesa, Boron attacca la Regione sulla sanità

PadovaOggi è in caricamento