rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
LA RINASCITA / Cadoneghe

Cadoneghe, bonus cultura da 30mila euro per i ragazzi fino ai 17 anni

A ciascun beneficiario andranno dai 100 ai 150 euro. Schiesaro: «Riconoscere le necessità di una fascia anagrafica trascurata»

Un bonus per attività culturali e sportive che, per la prima volta, è diretto alla platea dei minorenni, in particolare della fascia tra i 13 e i 17 anni, da spendere in libri, attività culturali come spettacoli teatrali o corsi, ma anche in strumenti musicali o iniziative legate all’attività fisica. È la proposta che arriva dall’amministrazione comunale di Cadoneghe e promossa nel corso dell’ultima giunta.

Il fondo

Sarà previsto un fondo di 30 mila euro destinate alle famiglie con minori residenti a Cadoneghe e con un reddito Isee non superiore ai 20 mila euro. Fino ai 10 mila euro, per gli aventi diritto, il bonus sarà di 150 euro, oltre i 10 mila di 100 euro. Sarà possibile farvi rientrare spese avvenute tra il primo settembre 2021 e il 30 giugno 2022, in cui rientrano attività culturali, come partecipazioni a mostre, concerti e spettacoli teatrali e cinematografici ma anche corsi di musica (incluso l’acquisto di strumenti musicali, teatro, lingua e attività sportive individuali o di squadra.

Schiesaro

«Abbiamo voluto intervenire a favore quella fascia di popolazione che attualmente sta pagando di più le restrizioni Covid e che però è esclusa da qualsiasi bonus, incluso quello ministeriale riservato ai diciottenni – fa sapere il sindaco Marco Schiesaro –. L’iniziativa è stata pensata per avere una platea di beneficiari ampia e per favorire le attività culturali, ma anche di socializzazione, nel rispetto ovviamente delle norme. Per questo motivo rientrano nel bonus anche le attività sportive che, mai come in questo periodo, hanno rappresentato un punto di riferimento importantissimo per tutti gli adolescenti. Nel limite delle nostre possibilità cerchiamo di essere vicini davvero a tutti i cittadini: è un errore ignorare un’intera fascia anagrafica. Sarà forse perché non vota?».

Ranzato

«Il 2022 sarà un anno importante per il territorio padovano – aggiunge l’assessore al Sociale, Sara Ranzato – ricorrono gli 800 anni dell’Università di Padova e ci saranno iniziative legate al riconoscimento Unesco. Le occasioni culturali non mancheranno e vogliamo sostenere le nostre ragazze e i nostri ragazzi che vi prenderanno parte. Nel bando, che uscirà nei prossimi giorni, sarà tenuto conto, ai fini della graduatoria, un punteggio aggiuntivo per famiglie monoparentali e con genitori disoccupati».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cadoneghe, bonus cultura da 30mila euro per i ragazzi fino ai 17 anni

PadovaOggi è in caricamento