Politica Selvazzano Dentro

Cantiere bloccato, lavoratori non pagati: presidio alle piscine

Al presidio erano presenti alcuni degli undici lavoratori che da cinque mesi non ricevono gli stipendi

Lunedì 5 luglio, la Fillea Cgil di Padova ha organizzato un presidio che si è svolto dalle 10.00 fino a mezzogiorno, davanti al cancello del cantiere “Le Piscine Carlo Pedersoli” in Viale della Repubblica a Selvazzano (PD). L'obiettivo del sindacato è quello di tenere alta l'attenzione sulla vicenda umana riguardanti i lavoratori che vi operavano e che attendono, da almeno 5 mesi, di ricevere ancora i loro compensi per il lavoro svolto. Alcuni di loro erano presenti al presidio. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al presidio erano presenti alcuni degli undici lavoratori della ditta Elettrica Sistem srl di Cava dei Tirreni (SA) che, accompagnati da Francesco Campa della Fillea Cgil di Padova. Per solidarietà, al presidio hanno partecipato anche altri  lavoratori della metallurgica (Fiom Cgil) e del settore chimica e plastica (Filctem Cgil). 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cantiere bloccato, lavoratori non pagati: presidio alle piscine

PadovaOggi è in caricamento