rotate-mobile

Trambusto Lega, Marcato: «Con Bitonci ormai sono tornati i comunisti padani»

Lo scontro dentro la Lega continua e i toni si alzano in vista dei congressi. Stavolta il tema è l'autonomia e l'assessore regionale usa parole pesanti verso l'ex sindaco e oggi parlamentare

E' finita. Se fino a qualche settimana fa sembrava potessero esserci margini per ricucire, ormai dentro la Lega la spaccatura è insanabile. A decretare la fine dei giochi sono le parole di Roberto Marcato. L'assessore regionale di Luca Zaia oggi, 14 ottobre, ha definito «comunista» il parlamentare ed ex sindaco di Padova, Massimo Bitonci (vedi video). E lo ha fatto parlando di autonomia, dopo che nelle scorse ore Bitonci aveva dichiarato come fosse necessario trattare una materia per volta, partendo da quelle considerate minori. A quel punto Marcato ha ribadito la necessità di ottenere l’autonomia su tutte le 23 materie previste dalla Costituzione, usando però parole durissime nei confronti del rivale interno: «Abbiamo sostenuto tutto questo contro la sinistra, ma adesso è l'autorevole esponente della Lega Massimo Bitonci a farci la stessa identica critica. Sono tornati i comunisti padani».

Video popolari

Trambusto Lega, Marcato: «Con Bitonci ormai sono tornati i comunisti padani»

PadovaOggi è in caricamento