Politica

Casa Pound insulta i partigiani all'ingresso del Bo. Coalizione Civica: «Revisionismo inaccettabile»

Un'ondata di sdegno, non solo via web, per lo striscione che alcuni militanti di Casa Pound hanno appeso ed esposto, all'entrata del Bo alle prime ore della mattina del 10 febbraio

Un'ondata di sdegno, non solo via web, per lo striscione che alcuni militanti di Casa Pound hanno appeso ed esposto, per pochi minuti in verità, all'entrata del Bo alle prime ore dellaì mattina del 10 febbraio. Sulla pagina ufficiale de "Il Veneto che Vogliamo" si legge:  «Sul palazzo del Bo a Padova, unica Università premiata con la medaglia d’oro alla Resistenza, simbolo della Resistenza per la città, per il Veneto e per l’Italia intera. Una vergogna». 

Revisionismo

Rincara la dose Sebastian Kohlscheen, di Coalizione Civica: «Quello che è accaduto questa mattina a Padova, con l’esposizione dello striscione contro i Partigiani da parte di gruppi neofascisti, è un atto a dir poco grave, che ormai da anni distorce la memoria - patrimonio collettivo sul quale si fonda la nostra Costituzione - nel tentativo di un revisionismo di quanto avvenuto durante la seconda guerra mondiale e la lotta al nazifascismo.Non bisogna commettere l’errore di legittimare chi, attraverso il giusto ricordo delle vittime civili, vorrebbe usare la vicenda dell’esodo dalla costa croata, per attaccare strumentalmente la liberazione e la resistenza al regime nazifascista, ancor più se fatta da coloro che di quel regime e di quella ideologia ne sono ancor oggi nostalgici, noncuranti della sanzione costituzionale (art. 21 Cost.) che dovrebbe alimentare invece in noi gli anticorpi democratici».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casa Pound insulta i partigiani all'ingresso del Bo. Coalizione Civica: «Revisionismo inaccettabile»

PadovaOggi è in caricamento