menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Bitonci al 101° anniversario dell'entrata dell'Italia nella Grande Guerra (foto Facebook)

Bitonci al 101° anniversario dell'entrata dell'Italia nella Grande Guerra (foto Facebook)

Centenario della Grande Guerra, Bitonci: "Il ministro Pinotti ha saltato Padova"

Il ministro non è intervenuto, martedì, alle celebrazioni organizzate in città a Prato della Valle. Secondo il sindaco, avrebbe, in questo modo, "tradito Padova e la storia"

"Il ministro Roberta Pinotti era atteso martedì in Prato della Valle per le celebrazioni del Centenario della Grande Guerra. Ha preferito disertare l'appuntamento e andare a Gorizia, dalla collega di partito Debora Serracchiani". Lo ha detto il sindaco di Padova Massimo Bitonci.

"IL MINISTRO HA SALTATO PADOVA". Il ministro della Difesa ha partecipato, con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, alle commemorazioni ad Asiago e in Friuli Venezia Giulia, ma, secondo il primo cittadino, avrebbe "saltato" Padova: "Il fatto ha colpito le autorità presenti e i numerosi reparti delle nostre forze armate e non solo per una questione di protocollo - ha affermato Bitonci - Padova è capitale della Grande Guerra. Qui si è stabilito il comando militare nelle fasi più palpitanti e gloriose degli scontri. Qui si abbatterono 912 bombe austriache e morirono 120 civili. Da qui, il 9 agosto del 1918, si alzarono gli 11 apparecchi che compirono il celebre Volo su Vienna. Qui è stato firmato l'Armistizio che ha posto fine alle ostilità - conclude Bitonci - il ministro del Rolex, dimenticando Padova, ha tradito la storia, ha tradito le vittime di allora, le forze armate di oggi e i cittadini che la aspettavano in Prato della Valle, per l'apertura ufficiale delle celebrazioni".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Superenalotto: vincite a Noventa Padovana e a Este

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento