Centri profughi di Cona e Bagnoli, Zaia ringrazia Salvini: «Finalmente sono stati chiusi»

Il Governatore del Veneto esulta per la notizia della chiusura del centro di accoglienza per immigrati richiedenti asilo di Cona, che va così ad aggiungersi a quella di Bagnoli

La chiusura dell'hub di Cona va ad aggiungersi a quella di Bagnoli, nel Padovano

«Ciò che chiedevamo inascoltati da tempo immemore è divenuto realtà». Luca Zaia, governatore del Veneto, esulta. E il motivo lo spiega lui stesso: «Cona e Bagnoli finalmente sono chiuse».

L'annuncio

Il presidente Zaia si riferisce ovviamente ai centri di accoglienza per immigrati richiedenti asilo di Bagnoli e Cona. E l'annuncio relativo a quest'ultimo è stato fatto nella giornata di giovedì 22 novembre da Matteo Salvini, ministro dell'Interno. Il quale viene omaggiato proprio da Luca Zaia: «Grazie al ministro Salvini per il grande lavoro fatto e per la promessa mantenuta. Dalle parole ai fatti non è solo uno slogan, ma diventa realtà».

 

”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cani e proprietari: emergenza Coronavirus, come comportarsi col proprio animale

  • Michele, con la famiglia in isolamento per senso di comunità

  • Live - Coronavirus: morto Adriano Trevisan, altri 9 casi accertati a Vo'. Università chiuse

  • LIVE - Emergenza Coronavirus: nuovi casi in provincia, negativo il tampone del presunto "paziente zero". Scuole, università, uffici chiusi

  • LIVE - Emergenza Coronavirus: secondo paziente dimesso, 12 casi tra Limena, Curtarolo e San Giorgio in Bosco

  • Coronavirus, c'è un contagiato a Vigodarzere. É uno degli infettati a Dolo

Torna su
PadovaOggi è in caricamento