Politica

No PaTreVe, sì a Grande Padova "Non paghiamo i debiti di Venezia"

Massimo Bitonci dice no al progetto di una grande Città metropolitana del Veneto centrale. In progetto un'unica polizia locale per i Comuni della provincia padovana: "Lo proporrò agli altri sindaci"

“Venezia ha troppi dipendenti, i numeri sono quelli di una città del Sud. Ha vissuto in una bolla che si sta sgonfiando”. Queste parole di Vittorio Zappalorto, commissario nominato dopo le dimissioni del sindaco del Partito Democratico Giorgio Orsoni, sono, secondo il sindaco Massimo Bitonci, la pietra tombale sul progetto PaTreVe

VERSO LA CITTÀ METROPOLITANA: Tutti gli articoli

BITONCI. "L'idea, sostenuta a Padova da chi ha perso le elezioni, a Venezia da chi è stato addirittura arrestato per l'inchiesta sul Mose, era quella di trasformare padovani e trevigiani in sudditi di un apparato vorace e di scaricare su di loro i buchi causati da anni di cattiva amministrazione rossa - dichiara il sindaco di Padova - con i suoi 3.136 dipendenti, le sue spese folli, il bilancio ripetutamente in perdita e l'incapacità di far fruttare un patrimonio artistico-culturale unico al mondo, Ca' Farsetti dimostra che la propensione allo spreco non ha latitudine, semmai un preciso colore politico – prosegue Bitonci – da Venezia emergono notizie preoccupanti, mano a mano che il commissario Zappalorto prosegue nel suo lavoro. Notizie che rafforzano il nostro progetto di una Grande Padova, alternativo alla città metropolitana, che punti sulla valorizzazione del territorio padovano, delle sue eccellenze, della sua identità, che guardi alla realizzazione di economie di scala, anzitutto nel settore dei trasporti pubblici, che miri a un coordinamento nei piani di sviluppo industriale, artigianale, commerciale e urbanistico e che non condanni i padovani a pagare i debiti di altri. Proporrò - conclude - ai sindaci dei Comuni della provincia padovana un piano di servizio associato della polizia locale, che consenta di garantire maggiore sicurezza a tutti i cittadini”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

No PaTreVe, sì a Grande Padova "Non paghiamo i debiti di Venezia"

PadovaOggi è in caricamento