rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
Politica

Coalizione Civica: «Ecco come facciamo rinascere la zona industriale»

Gli "orange" presentano il programma per il rilancio della Zip

Il consorzio Zip di Padova ha esaurito il suo mandato statutario della Legge 158/1968, avendo consegnato nei decenni i terreni alle attività produttive. Ora che il consorzio è stato liquidato, serve un piano strategico a guida pubblica che consenta di governare lo sviluppo di un’area grande un terzo del territorio di Padova, per non lasciarlo alla mera speculazione privata, ma tenendo un orizzonte di pubblica utilità sociale e lavorativa. Il modello che Coalizione Civica per Padova ha in mente è quello del  Business Locator, un’agenzia a controllo pubblico per attrarre nuove imprese nella zona industriale di Padova, che in particolare dovrà raggiungere determinati obiettivi.

Gli obiettivi

- lavorare come Agenzia di marketing territoriale per rendere valorizzabile il territorio, perché chi è intenzionato a portare una attività a Padova, trovi un territorio bello e accogliente;

- intercettare nuovi investitori che cercano aree produttive in Europa, per attività imprenditoriali innovative;

- fornire servizi amministrativi e di supporto agli investimenti, con attività di semplificazione e assistenza per abbattere la burocrazia; 

- migliorare l’asset tecnologico, strutturale e infrastrutturale della zona industriale;

- lavorare come agenzia immobiliare, per raccogliere le disponibilità di capannoni vuoti e per trovare le soluzioni opportune a chi cerca di posizionarsi a Padova;

- ricercare e facilitare investimenti in loco di aziende italiane e straniere compatibili con lo sviluppo della città, in un quadro di crescita di lavoro e produzione a basso impatto ambientale e alta specializzazione;

- incrociare il mondo della ricerca con quello del lavoro, per agevolare l’innovazione, dare risposte ai fabbisogni di innovazione, in coerenza con le linee di finanziamento UE, come il PNRR;

- prevedere nuove funzioni per i 2.000.000 mq. della zona industriale non più necessarie alla produzione, adeguando gli strumenti urbanistici alle nuove esigenze tecnologiche e ambientali, operando per realizzare le necessarie trasformazioni funzionali, sia con proprie iniziative, sia affiancando le imprese interessate;

- promuovere l’intera zona industriale come un modello di Area Produttiva Ecologicamente Attrezzata (APEA) e coadiuvare la Regione del Veneto affinché vengano emanati documenti di programmazione regionale attinenti alla tematica ambientale;

Rizzardo e Pozza

I portavoce di Coalizione Civica Dora Rizzardo e Gianluca Pozza dichiarano: «Il cuore della nostra proposta è un piano di sviluppo a guida pubblica per un’agenzia a controllo pubblico, capace di orientare il futuro dell’area strategica della zona industriale, nell’ottica della sostenibilità. Per arrivare alla nascita di questa Agenzia, l’amministrazione comunale dovrà farsi carico di interloquire con altri Enti interessati come Provincia, Camera di commercio, Confindustria, Università ed altri per arrivare ad una sintesi di interessi per il bene comune, dotando l’agenzia di una adeguata struttura e competenza, con il supporto degli altri Enti, in modo da portare avanti una progettualità condivisa, nell’interesse dell’economia e della sostenibilità della città»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coalizione Civica: «Ecco come facciamo rinascere la zona industriale»

PadovaOggi è in caricamento