I comitati di priorità alla scuola del Veneto in delegazione a Palazzo Balbi

Oggi i "comitati di priorità" alla scuola del Veneto in delegazione a Palazzo Balbi:  «Vogliamo risposte e impegno sul rientro a scuola», hanno dichiarato i lavoratori della scuola, tra cui anche padovani

Oggi i "comitati di priorità" alla scuola del Veneto in delegazione a Palazzo Balbi:  «Vogliamo risposte e impegno sul rientro a scuola», hanno dichiarato i lavoratori della scuola, tra cui anche padovani.

Richieste

«In contemporanea - hanno spiegato - con altre 10 regioni, oggi come comitati veneti abbiamo consegnato una lettera indirizzata al presidente Zaia, alle assessore Donazzan e Lanzarin, per chiedere che venga garantito il rientro a scuola a settembre in presenza e in sicurezza, senza turni e/o riduzioni di tempo.  Servono investimenti economici su strutture e personale docente e ATA; crediamo che la politica stia demandando ai dirigenti la funzione decisionale anziché assumersi le proprie responsabilità; non vogliamo la didattica a distanza per le scuole superiori, neanche in versione blended, né le ore da quaranta minuti; vogliamo protocolli chiari per la gestione di eventuali focolai nelle scuole; riteniamo non più rimamdabile la stesura delle linee guida per i servizi educativi. Inoltre chiediamo di essere convocati ai tavoli regionali e di avere al più presto un incontro con le assessore».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strade insanguinate: perde il controllo dell'auto sui Colli, muore noto barista di 31 anni

  • Tragedia nel pomeriggio: auto esce di strada, morto un 19enne e grave un coetaneo

  • Malore improvviso: è mancato nella notte il Primo Dirigente Medico della Polizia di Stato, Massimo Puglisi

  • Si schianta con un ultraleggero nella Bassa: morto il pilota 52enne

  • Femminicidio di Cadoneghe: la denuncia e i retroscena di un delitto "annunciato"

  • Statale 47 paralizzata da un incidente: coinvolti tre camion e un'auto

Torna su
PadovaOggi è in caricamento