Milano-Cortina 2026, Zaia esulta: «Ce l'abbiamo fatta, ora rimbocchiamoci le maniche e lavoriamo»

Il presidente della Regione Veneto gongola dopo l'assegnazione delle Olimpiadi invernali all'Italia: «Questa è la dimostrazione che quando si lavora a dovere gli sforzi vengono premiati»

Lo "storico" abbraccio tra Giuseppe Sala e Luca Zaia sul palco di Losanna

«Ce l'abbiamo fatta». Luca Zaia sfoggia il sorriso dei giorni migliori a Losanna dopo l'assegnazione delle Olimpiadi invernali 2026 all'accoppiata Milano-Cortina.

Luca Zaia

Il presidente della Regione Veneto è visibilmente soddisfatto: «È stata una faticaccia, siamo partiti in solitaria con Cortina d'Ampezzo trovando poi l'intesa vincente con Milano». E proprio l'abbraccio sul palco tra Giuseppe Sala, sindaco di Milano, e il Governatore del Veneto rimarrà nella storia di questa assegnazione: adesso maniche lavoriamo. «Abbiamo dato un bellissimo segnale, vincendo una sfida che va al al di là delle idee politiche. Questa è la dimostrazione che quando si lavora a dovere gli sforzi vengono premiati, ma ora rimbocchiamoci le maniche e lavoriamo»

Potrebbe interessarti

  • Via libera all'assunzione di 500 giovani medici: la rivoluzionaria scelta della Regione Veneto

  • Ferragosto da bollino rosso sulle autostrade venete: giorni di traffico intenso

  • Dal melanoma alla gravidanza: la testimonianza di Teresa, fanatica della tintarella

  • Al top in Italia e nel mondo: Università di Padova al 160esimo posto su 20mila atenei valutati

I più letti della settimana

  • Ferragosto, fuochi in Prato, musei aperti, feste e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Ferragosto di sangue: lo schianto in autostrada è violentissimo, muore a 22 anni

  • Si schianta contro un platano a 300 metri da casa: muore un centauro di 28 anni

  • Via libera all'assunzione di 500 giovani medici: la rivoluzionaria scelta della Regione Veneto

  • Tentato stupro vicino alla sagra: strattonata e trascinata da due uomini verso un vicolo

  • Spaventoso incidente al semaforo: tre feriti, due sono bambini. Auto distrutte

Torna su
PadovaOggi è in caricamento