menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bullismo e Cyberbullismo, passa la mozione presentata dal consigliere Meneghini

L'approvazione è arrivata lunedì sera durante la seduta del Consiglio comunale. L'obiettivo è quello di promuovere anche attraverso il sistema bibliotecario e scolastico l'informazione, la sensibilizzazione e la prevenzione del fenomeno che coinvolge sempre più ragazzi

Nella seduta di lunedì sera il Consiglio comunale ha approvato la mozione presentata dal consigliere Davide Meneghini (Bitonci Sindaco) sul Bullismo e Cyberbullismo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

IL TESTO DELLA MOZIONE.

Il Consiglio Comunale impegna Sindaco e la Giunta a promuovere anche attraverso il sistema bibliotecario e scolastico, l'informazione, la sensibilizzazione e la prevenzione in materia di bullismo e cyberbullismo con particolare attenzione al profilo della cultura delle pari opportunità e della diversità come risorsa nell'ottica di responsabilizzare i ragazzi, e all'utilizzo di internet e di sicurezza informatica e allo sviluppo delle competenze digitali - a comunicare attraverso il proprio informagiovani le iniziative in materia di prevenzione del bullismo del territorio e proporre iniziative per la giornata nazionale sul bullismo anni 2018, 2019. A costituire o partecipare ad un apposito tavolo di lavoro sul bullismo e sul cyberbullismo con Tribunale dei Minori, ASL, Nucleo di prossimità della Polizia Urbana, tavolo di lavoro aperto alle associazioni, con finalità di esaminare le possibili azioni in materia di ascolto e sostegno dei ragazzi, con il compito di monitorare l'esperienza svolta e valutare i risultati raggiunti - a collaborare con Università e centri di ricerca nell'analisi dei dati statistici e aggregati sul bullismo e cyberbullismo nel rispetto rigoroso del diritto alla riservatezza nell'ottica di bandi nazionali ed europei in materia di pari opportunità e hate speech - a prevedere nelle proprie linee strategiche in materia di formazione percorsi di approfondimento delle tematiche del bullismo e cyberbullismo - a collaborare con altri enti nella mission di guidare i ragazzi verso la consapevolezza dei propri diritti e doveri di “cittadini digitali”.

Allegati

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento