Coronavirus, Zaia: «Chiesta la riapertura di cinema, teatri e chiese. Nei bar serviti solo i clienti seduti»

Punto stampa del Governatore del Veneto «Abbiamo proposto una bozza con delle osservazioni sul decreto al Governo, vediamo se le accetta»

«Abbiamo proposto una bozza con delle osservazioni sul decreto al Governo, vediamo se le accetta». Luca Zaia anticipa alla stampa le richieste fatte.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Luca Zaia

Spiega Zaia: «Per quanto ci riguarda stiamo parlando di centri commerciali aperti ma contingentando le presenze ed evitando che ci siano masse e cinema e teatri aperti ma con riduzione dei posti mentre in bar, pub e ristoranti verranno serviti soli i clienti con posto a sedere e quindi niente somministrazione a chi sta in piedi per evitare che si formino masse. Le discoteche rimarranno chiuse mentre per le chiese e i luoghi di culto è stata fatta una proposta di riapertura ma con la distanza di sicurezza tra i presenti. Poi per il resto ci vuole buon senso, andare nei luoghi affollati non è cosa buona e giusta al momento»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Si tornerà alla normalità, ma gradualmente. Non abbassiamo la guardia»

  • Tutto quello che c'è da sapere sul coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Pm10 alle stelle negli ultimi tre giorni a Padova e provincia: ecco le motivazioni

  • I familiari non riescono a contattarla: 55enne rinvenuta cadavere in casa

  • Rientra e trova la compagna esanime: stroncata in casa da un malore fatale

  • LIVE - Emergenza Coronavirus: altri anziani morti, a Padova 2,3 positivi ogni mille abitanti

Torna su
PadovaOggi è in caricamento