Politica

Sospensione delle imposte, e molto altro: poker di misure straordinarie per Abano Terme

Ad annunciarle sulla propria pagina Facebook è il sindaco Federico Barbierato: previsto anche l'immediato investimento di 100mila euro per promozione e marketing turistico

Federico Barbierato, sindaco di Abano Terme

In occasione della conferenza dei sindaci tenutasi martedì 3 marzo Federico Barbierato, primo cittadino di Abano Terme, aveva espresso la sua preoccupazione per la situazione Coronavirus ma affermando: «Ora spetta a tutti noi riportare la normalità». E il primo passo è dato dal poker di misure straordinare per cittadini e imprese messe in campo per il suo Comune.

Le misure straordinarie

Il sindaco Barbierato usa la sua pagina Facebook per presentarle. Ecco l'elenco da lui illustrato nei dettagli:

  • "Sospensione e slittamento di TARI e COSAP. Abbiamo rimodulato il calendario delle scadenze delle due imposte comunali per dare maggior respiro ad imprese e cittadini. La prima rata TARI slitta al 31 luglio, mentre la prima rata della COSAP slitta al 31 maggio. 
  • Riduzione delle tariffe degli asili nido comunali. Per venire incontro alle famiglie abbiamo dimezzato del 50% la retta dei nidi, calcolata per ogni settimana di assenza.
  • Subito 100.000 euro di investimento su promozione e marketing turistico. Programmeremo un ampio intervento in termini di promozione turistica e comunicazione mirata per dar slancio alla nostra destinazione turistica. 
  • Ingresso gratuito al Museo. Nel mese di marzo ingresso gratuito e visita guidata al Museo civico di Villa Bassi tutti i venerdì dalle ore 16.00, a cui seguiranno ulteriori iniziative promozionali"

Il tutto condito dall'hashtag finale "#abanononsiferma".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sospensione delle imposte, e molto altro: poker di misure straordinarie per Abano Terme

PadovaOggi è in caricamento