De Poli: «Alberghi chiusi non possono pagare tasse»

Il senatore si appella al Governo dopo che sono stati resi pubblici i dati di Federalberghi: «Gli alberghi chiusi a causa della crisi scatenata dal Covid non possono pagare le tasse. Serve una Legge speciale sul turismo»

«Gli alberghi chiusi a causa della crisi scatenata dal Covid non possono pagare le tasse. Serve una Legge speciale sul turismo. Al Governo chiediamo di dichiarare lo stato di crisi, di cancellare il peso fiscale che grava su queste strutture che registrano crolli di fatturato senza precedenti e di garantire la Cassa integrazione a chi perde il posto di lavoro o, in alternativa, ridurre il cuneo fiscale per le aziende che richiamano il personale. Serve una Legge speciale. In vista del prossimo voto sullo scostamento di bilancio di 25 miliardi e in vista del Dl Agosto, al Governo chiediamo un pacchetto di interventi strategico per rilanciare il settore del turismo e in modo particolare delle terme».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Crisi

Lo afferma il senatore UDC Antonio De Poli che, nei giorni scorsi, in un'interrogazione parlamentare indirizzata al presidente del Consiglio Giuseppe Conte e al ministro dell'Economia Roberto Gualtieri, ha chiesto al Governo di proclamare lo stato di crisi del settore alberghiero-termale. «Accolgo l'appello del presidente di Federalberghi Terme, Emanuele Boaretto. Solo per citare alcuni numeri, oggi, tra Abano e Montegrotto, nel Bacino termale Euganeo, 6 alberghi termali su 10 sono ancora chiusi. Ci sono già 15 strutture ricettive in vendita: non possiamo svendere il patrimonio dei nostri alberghi termali. A Padova città si registra solo il 30% di camere occupate in questa stagione. Non si può pensare di risollevare il turismo con il bonus-vacanze. Serve un intervento choc per risollevare un intero settore», conclude De Poli. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «La nostra super Bubi ha guadagnato un passaggio per il Paradiso»: Lavinia ci ha lasciati

  • Due padovane in difficoltà lungo la Strada delle 52 Gallerie: interviene il soccorso alpino

  • Coronavirus, positivi 5 bambini del centro estivo e 8 ragazzi tornati dalla vacanza in Croazia

  • Violento schianto contro il palo della luce: guidatrice trasportata in ospedale

  • Mancato utilizzo della mascherina: chiusi per 5 giorni cinque bar della città

  • Zaia, nuova ordinanza: «Tampone obbligatorio per chi rientra dall'estero in Veneto»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento