Politica

De Poli: «Governo riferisca in Parlamento, dopo 2 anni basta con chiacchiere e rinvii, servono fatti concreti»

A due anni esatti dal Referendum consultivo sull'autonomia, è il 22 ottobre 2017 che più di due milioni di elettori veneti si sono espressi, il senatore Udc ha dichiarato: «Legge quadro sull'autonomia serve solo a perdere tempo»

A due anni esatti dal Referendum consultivo sull'autonomia, è il 22 ottobre 2017 che due milioni e più di elettori veneti si sono espressi, il senatore De Poli ha dichiarato: «Una legge quadro sull'autonomia serve solo a perdere tempo. Sono trascorsi 2 anni dal referendum del 22 Ottobre 2017 in cui i cittadini veneti e lombardi si sono pronunciati favorevolmente sull'autonomia. Al Governo chiediamo un'operazione 'trasparenza': il presidente del Consiglio venga a riferire in Parlamento definendo una 'road map' del percorso riformatore. Lo faccia davanti al Parlamento che rappresenta i cittadini. L'autonomia non serve soltanto alle regioni Veneto Lombardia o Emilia Romagna ma a tutto il Paese. Dopo due anni siamo ancora ai rinvii e alle chiacchiere. Zero fatti! I veti e i litigi interni alla maggioranza gialloverde o giallorossa non possono bloccare un processo di riforme che nasce dal basso, grazie a uno strumento della democrazia come il referendum. Il Governo venga in Parlamento a riferire la sua posizione».  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

De Poli: «Governo riferisca in Parlamento, dopo 2 anni basta con chiacchiere e rinvii, servono fatti concreti»

PadovaOggi è in caricamento