menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bitonci taglia i premi ai quadri "Risparmi per quasi 155mila euro"

Ruoli di alta specializzazione a tempo determinato, integrati da un'indennità ad personam commisurata alla specifica qualificazione e competenza: "Contenimento della spesa pubblica e meritocrazia"

Incarichi di alta specializzazione a tempo determinato, conferiti a personale dipendente del Comune attraverso procedura pubblica, soggetti a un trattamento economico equivalente a quello previsto dai vigenti contratti collettivi nazionali degli enti locali, integrato da un’indennità ad personam commisurata alla specifica qualificazione e competenza professionale. È quanto approvato lunedì dall’esecutivo di palazzo Moroni, su proposta del sindaco di Padova Massimo Bitonci, per perfezionare l’assetto organizzativo di alcuni settori cardine dell’amministrazione comunale, e in particolare polizia locale e protezione civile, risorse umane, servizi istituzionali e avvocatura.

RISPARMIO DI 155MILA EURO. "La razionalizzazione delle modalità di conferimento degli incarichi e il conseguente contenimento della spesa pubblica e l’approccio meritocratico alla retribuzione di risultato, a seconda dell’esperienza professionale maturata, sono i due aspetti importanti da sottolineare - precisa il sindaco - con la precedente amministrazione erano 11 gli incarichi di alta specializzazione. Ora sono 9, e già questo ci garantisce un risparmio di quasi 155mila euro. C’è poi un’altra differenza rispetto al passato: la retribuzione di risultato delle alte professionalità non è uguale per tutti - prosegue - se prima veniva erogata una somma "orizzontale" pari a 30mila euro, noi abbiamo invece previsto tre fasce di indennità di risultato pari a 20, 25 e 30mila euro (tetto massimo), che vengono commisurate ad personam a seconda dell’esperienza professionale, della specifica professionalità e del grado di specializzazione richiesta al ruolo affidato".

LE SELEZIONI. L’individuazione dei candidati è avvenuta attraverso procedure comparative, avviate dall’amministrazione con avviso pubblico, ovvero aperte a tutti, che si sono concluse con l’indicazione da parte della commissioni esaminatrici delle figure idonee a cui affidare gli incarichi, in possesso di esperienza, professionalità e competenze tecniche necessarie. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento