Venerdì, 30 Luglio 2021
Politica

«Massima solidarietà e vicinanza umana a don Albino Bizzotto»: la "difesa" di Arturo Lorenzoni

«Sono sicuro che i "Beati i Costruttori di Pace", insieme a don Albino, continueranno la loro opera, cioè staranno dalla parte di chi non ha voce. Ringrazio l’associazione per il bene seminato nel corso degli anni, lontano dai riflettori e dalla ribalta»

«Non entro nel merito della vicenda giudiziaria che coinvolge don Albino Bizzotto. In ogni caso desidero esprimergli massima solidarietà e vicinanza umana»: a parlare è il portavoce dell’opposizione in Consiglio regionale, Arturo Lorenzoni, che da vicesindaco di Padova ha avuto modo di collaborare diverse volte con l’associazione "Beati i Costruttori di Pace".

Lorenzoni

Aggiunge Lorenzoni: «Don Albino è un uomo coraggioso e buono oltre ogni ragionevole misura. Le iniziative organizzate dall’associazione che ha fondato sono sempre state validissime e anticipatrici a livello nazionale. A fianco degli ultimi e degli emarginati dalla società, è diventato un punto di riferimento per la comunità padovana e veneta. In questo momento desidero fargli arrivare la mia stima e profonda riconoscenza prima di tutto per l’uomo che è, e in seconda battuta per ciò che, nonostante le mille difficoltà dettate pure dai tempi che stiamo vivendo, ha fatto e continua a fare per i più fragili. Sono sicuro che i "Beati i Costruttori di Pace", insieme a don Albino, continueranno la loro opera, cioè staranno dalla parte di chi non ha voce. Ringrazio l’associazione per il bene seminato nel corso degli anni, lontano dai riflettori e dalla ribalta».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Massima solidarietà e vicinanza umana a don Albino Bizzotto»: la "difesa" di Arturo Lorenzoni

PadovaOggi è in caricamento