Domenica, 17 Ottobre 2021
Politica Este

La Bassa Padovana aiuta la Costa d'Avorio: donati mezzi e strumenti

Il Comune di Este, S.E.S.A., la cooperativa Montericco e Sav.No di Treviso hanno unito le forze per donare mezzi e strumenti per la raccolta dei rifiuti nonché biciclette e attrezzature scolastiche a una delegazione del Comune di Grand Bassam, in Costa d'Avorio

Mezzi e strumenti per la raccolta dei rifiuti, ma anche biciclette e attrezzature scolastiche: il Comune di Este, S.E.S.A., la cooperativa Montericco e Sav.No di Treviso hanno unito le forze per donare il tutto a una delegazione del Comune di Grand Bassam, in Costa d'Avorio.

La donazione

Il vicesindaco di Este Aurelio Puato e il presidente di S.E.S.A. Leonardo Renesto hanno ricevuto in Municipio il sindaco di Grand Bassam, Jean-Louis Moulot, accompagnato dall’ambasciatrice della Costa d’Avorio, Janine Tagliante Saracino e dal console della Costa d’Avorio per il Triveneto, Claudio Giust. La città di Este è unita all’antica capitale della Costa d’Avorio da una quindicinale collaborazione, così il sindaco Moulot, eletto l’anno scorso, con la sua presenza a Este insieme alle alte cariche del Governo ivoriano, ha voluto suggellare e rinforzare i legami di amicizia e collaborazione con la città atestina. Il materiale, pronto per essere recapitato a Grand Bassam, è stato visionato dalla delegazione ed è stato molto apprezzato, come spiega Jean-Louis Moulot: «Ringrazio la città di Este e Sesa per le attrezzature e il materiale scolastico, per noi rappresenta un aiuto importante e un prezioso gesto di amicizia. Invito il sindaco e gli amministratori a farci visita quando il container arriverà in Costa d’Avorio». Aggiunge il vicesindaco Puato: «Dalle ristrutturazioni delle scuole abbiamo recuperato diverso materiale in buono stato e ci è parso doveroso donarlo al Comune di Grand Bassam dando così un aiuto concreto agli amici ivoriani. Si tratta di banchi e sedie per la scuola dell'infanzia, plafoniere, una rete da pallavolo e un canestro da basket. Insieme a questo materiale abbiamo donato anche 20 biciclette del bike sharing rimesse a nuovo. Ho trasmesso al sindaco Moulot, all’ambasciatrice e al console il benvenuto della città di Este e la piena collaborazione istituzionale per sostenere progetti di sviluppo economico anche incentivando la partecipazione delle aziende atestine quali partner qualificate per tecnologia, know-how e creatività».

Opere a Grand Bassam

Aggiunge Leonardo Renesto: «Grazie al progetto “S.E.S.A. for Africa” a Grand Bassam è stato realizzato un ambulatorio medico e sono stati donati mezzi per la raccolta dei rifiuti, contribuendo alla nascita di imprese legate al settore ambientale. Incontreremo di nuovo l’ambasciatrice a Rimini in occasione di Ecomondo, la fiera di riferimento in Europa per il settore dell’economia circolare». Dopo lo scambio di doni nella Sala Giunta del Municipio, la delegazione ha visitato la storica fabbrica Este Ceramiche e Porcellane e successivamente si è recata in visita agli impianti S.E.S.A. di via Comuna, dove ha potuto visionare tutto il ciclo produttivo, dalla raccolta differenziata allo smaltimento dei rifiuti, alla loro rigenerazione fino alla creazione di energia pulita.

Sindaco GB_Vicesindaco Puato_Ambasciatrice-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Bassa Padovana aiuta la Costa d'Avorio: donati mezzi e strumenti

PadovaOggi è in caricamento