Cappellini, Fratelli d'Italia: «Ennesima dimostrazione di inaffidabilità e mancato rispetto istituzionale»

«Vorrei capire con quale modalità e visione questa giunta voglia essere sempre la prima per argomenti assolutamente inutili e ultima per quelli utili»

«Come espresso in commissione mercoledì sera sono davvero su tutte le furie per quanto spazio si dia a questioni non indispensabili e, quindi, togliendone e non dando l’opportuna precedenza a ciò che realmente la cittadinanza chiede», a dirlo è Elena Cappellini, consigliera comunale di opposizione e Capogruppo di Fratelli d'Italia. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Regolamento

«Vorrei capire con quale modalità e visione questa giunta voglia essere sempre la prima per argomenti assolutamente inutili e ultima per quelli utili (per la sicurezza, le attività commerciali ed il benessere sociale della nostra città). Il modus operandi delle assessore che hanno presentato il Regolamento è davvero imbarazzante e inqualificabile se si valuta anche l’operato dall’inizio del loro mandato ad oggi. Alle domande poste in Commissione relative al disciplinare, ai principi generali ed istituzionali, alla questione sulla conoscenza della lingua italiana, sulla procedura di valutazione della fedina penale non hanno risposto puntualmente e come sempre sono state imprecise nelle spiegazioni. Una Giunta così antidemocratica che non coinvolge la Minoranza (circostanza verificata più volte e su più fronti) su questioni così importanti e spinose merita tutto il mio disappunto e garantisco che andrò a fondo per capire che tipo di interessi vi siano per agire in questo modo. Pensano a coinvolgere altri commissari quando non dimostrano di saper gestire l’aula e la composizione del consiglio attuale, non vi è rispetto dei ruoli istituzionali di tutti gli eletti e ritengo che davvero vi siano persone ben retribuite con i contributi dei cittadini per perdere tempo e non risultare efficienti ed efficaci nelle regolari attività amministrative e comunali».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto tornando a casa, diciottenne Padovano perde la vita

  • Coronavirus, Zaia: «Stiamo iniziando a entrare nel vivo della battaglia»

  • Il miglior panettone del mondo si trova alla pasticceria Estense: Francesco Luni vince l’oro assoluto

  • Crisanti lascia Padova e va allo Spallanzani

  • BEƎ: sui colli Euganei una struttura mobile per vivere esperienze uniche

  • «Non ho la mascherina perché non riconosco la legge italiana»: scatta la multa di 400 euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento